Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 76
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: - Integratori di sali minerali: sono utili? - CreativPower: un potente strumento di espansione della coscienza
INTEGRATORI DI SALI MINERALI: SONO UTILI?

Arriva come ogni anno l'estate ed inizia la vendita di bevande cosiddette reidratanti .
Ma conviene berle? Il Sodio, NaCl (cloruro di sodio) è un sale presente in grande quantita nel nostro organismo; questa quantità non è del tutto casuale ma risponde a precisi dosaggi e stretti rapporti con il K ( Potassio ) che si contrappone al sodio a livello della cellula.
Esiste un preciso rapporto tra la quantità di Sodio che ogni giorno ingeriamo con la dieta e diverse malattie, sopratutto quelle cardiovascolari.
L'ipertensione arteriosa , malattia del secolo, trova la sua causa in una dieta con smodato uso di sali che, oltre nel sale comune da cucina, si trovano in altri preparati la cui molecola base è il
sodio: ad esempio il Glutammato sodico, usato nella preparazione dei cibi in scatola, alcuni surgelati e nella cucina cinese.
L'ipertensione arteriosa è causa aggravante dell' arterosclerosi vascolare e quindi la Triade Obesità -Ipertensione -Arterosclerosi è la fonte più rapida verso un declino degenerativo della funzionalità
cardiaca e vascolare.
Inoltre, siccome l'ipertensione arteriosa inizia il suo danno sulle pareti vascolari determinando una modificazione della struttura intima che successivamente comporterà ispessimento, è necessario assumere la Colina, che è precursore della Lecitina, utilissima e preziosissima nel
mantenimento sopratutto della "morbidezza" della struttura intima dei vasi sanguigni.
Essa è presente nel tuorlo d'uovo ma sopratutto nelle frattaglie, di cui oggi l'uomo moderno non fa più uso, attratto dalla fetta di carne più sana..., o magari come tante mamme, che danno da mangiare al proprio figlio il "filetto" soltanto perché è più tenero, ma privo di ogni sostanza necessaria.
Impariamo a mangiare di nuovo le frattaglie, quelle che ormai nella pratica della catena alimentare vengono acquistate da chi produce mangimi in scatola per animali.
Il rognone,il cuore, il cervello , il fegato e per i più coraggiosi anche i testicoli: fonte di energia e di buona forma anche a...letto.(Naturalmente accertiamoci della provenienza locale delle carni
sopracitate).
Un tempo, quando la fettina di filetto era, soprattutto nella cultura rurale meridionale, prerogativa del "figlio del Padrone" , al popolano non restava che mangiare il Testicolo che veniva preparato dalle brave mogli tagliato a fettine e cucinato lesso o soffritto con patate , cipolle con risultati strepitosi . La Colina e la Lecitina la troviamo in grande abbondanza anche nei fagiolini verdi, nel latte umano, che non deve essere mai sostituito, nella soia.
Il latte di mucca ne è privo ed è anche ricco di sali in misura molto maggiore rispetto al latte umano.
Inoltre l'uso eccessivo di sale è causa di emicranie; qualche tempo fa è uscito un titolo interessante su: "American Journal of Medicine", in cui si parla della "Sindrome Cinese" una cefalgia e/o emicrania a poche ore dall'uscita del ristorante cinese; ve lo posso assicurare, tutto vero.
Se siete abitudinari frequentatori di ristoranti Cinesi, fate come me, richiedete esplicitamente , pena la perdita del cliente, la cottura a vapore, e l'assenza totale di ogni sale, sopratutto il glutammato che è 5 volte più potente del nostro sale da cucina.
Nella dieta il Sodio è contenuto in notevole quantità nella maggior parte degli alimenti; questo avviene anche se ad esempio mangiamo una fetta di carne di manzo senza sale: il contenuto di Sodio o meglio di cloruro di sodio presente nella fetta di carne si aggira intorno a 0,7 gr/100 gr. di carne.
In termini di salute, studi di epidemiologia hanno identificato che per mantenere un efficiente stato di salute, l'assunzione di Sodio NON deve superare il tasso di 5 gr. giornalieri.
Nelle popolazioni civilizzate, dell'Occidente la quantità di sale che l'organismo assume nella dieta giornaliera è pari a 20 volte superiore al range di 5 gr.
Questa super assunzione è causa di danni organici , soprattutto agli organi Rene ed Apparato Cardiovascolare.
Si inizia ad avere questo regime dietetico da bambini, quando i genitori alimentano il bebé con i buoni omogeneizzati di carne con concentrazioni di Sodio almeno 7 volte superiore la necessità alimentare dell'infante.
Negli USA ad esempio sono epidemiologicamente aumentate le forme di ipertensione nei bambini fra i 5 e i sette anni.

Un discorso a parte meritano le GESTANTI:

Le gestanti devono stare lontanissime dal sale, si è visto che una dieta priva di sale negli ultimi tre mesi di gestazione comporta un travaglio veloce e poco doloroso.
Ma l'uso di sale in Gravidanza comporta rischi per lo stesso nascituro, in quanto comporta aggravamenti verso patologie di predisposizione tipichedella fase gestazionale.
Non è per nulla vero che la donna gravida deve mangiare per due!
Al contrario deve mangiare poco ed in maniera equilibrata: ad esempio sarà inutile il supporto esterno di Folati, quando giornalmente si assumono 300 grammi di verdure a foglia larga, debitamente cucinate con le dovute cautele e tecniche per non perdere il loro valore biologico; ma pare che questi accorgimenti non rientrino più nella pratica clinica in quanto si fa prima a prescrivere integratori confezionati.
Il Sodio gioca un ruolo importante negli scambi osmotici cellulari, difatti per una legge fisica, l'acqua si sposta nella direzione ove è presente il Sodio.
Inoltre il Sodio ed il Potassio sono complementari: la presenza di uno, blocca ed interferisce nella presenza dell'altro.
Quindi in base a queste precise identità fisiche e fisiopatologiche, la presenza di Na determina una presenza di liquidi oltre la soglia.
Ecco spiegato perchè il Vostro medico Vi consiglia di ridurre l'assunzione di sale, quando siete significatamente "gonfi", o meglio quando lo schiacciamento di una area del Vostro braccio con il pollice lascia la fovea bianca, un alone bianco intorno all'area di schiacciamento.
La manovra identifica una "idrofilia" cioè un accumulo eccessivo di liquidi che circondano la cellula e le miliardi di cellule del Nostro organismo, facendole funzionare male, e "dialogare" male tra di esse.
Inoltre l'eccessiva presenza di Na, spazza via il K ( Potassio ) che è importante nella funzionalità dell'attività cardiaca, come della stessa attività delle Nostre masse muscolari.
Ecco perchè il Vostro medico Vi consiglia, quando esiste una situazione del genere, l'assunzione di una grande quantità di banane, in quanto questo frutto è tra i frutti che hanno il più basso contenuto in sodio, mentre ha un altissimo contenuto in Potassio, che per azione elettiva, va a bloccare l'eccessivo Sodio.

MA CHI MANGIA SENZA SALE?
Una dieta priva di sale, come detto non sarebbe senza sale, ogni alimento assunto in forma naturale, quindi ad esclusione di cibi trattati, cibi in scatola, presenta sempre una quantità di NaCl bilanciato, quindi è chiaro che l'assunzione di sale, è strettamente legata, ai tipi di alimenti assunti, come anche alla quantità.
Le popolazioni rurali e poco civilizzate dell'Africa o di altre zone rurali del mondo che hanno una alimentazione priva di sale aggiunto, non conoscono né malattie renali, né ipertensione arteriosa. E questo anche in tarda età.
In Occidente il contenuto di sale, si assume 20 volte di più rispetto alle effettive necessità .
Ad esempio negli USA la maggior parte delle città, l'acquedotto ha introdotto l'addolcitore dell'acqua.
Si tratta di un' apparecchiatura che diminuisce il quantitativo di calcio, magnesio e cloro nelle acque, che in tal caso risulterebbero troppo "pesanti" aggiungendo, per renderle "leggere" e piacevoli, quantità enormi di Sodio.
Difatti se si pensa che un uomo medio beve almeno 1,3 litro di acqua, nelle zone urbane degli Stati Uniti, solo bevendo, l'assunzione di Sodi arriva a 30 gr. giornalieri, contro i 5 gr. necessari.
Questo basta per far pensare come sia impossibile mantenere un normale stato di salute Renale e Cardiovascolare.
Per fortuna in Italia questo non accade ancora e beviamo le acque non trattate, ma facciamo attenzione al loro contenuto in Sodio, l'eccessiva presenza di esso, dettato da una piacevole leggerezza che spesso inganna, dovrebbe essere motivo di non scelta da parte delle persone che presentano una tendenza verso le malattie renali e l'ipertensione.

PERCHE' E' MEGLIO NON BERE BEVANDE SALINE?
Le bevande saline cosidette reidratanti, non sono preferibili alla normale acqua.
L'inganno che esse reidratino maggiormente dell'acqua è in agguato.
Al contrario, apportano quantità superiori di sale che va ad aggiungersi a quello che assumiamo con la dieta.
Inoltre, il Nostro Organismo Ë regolato per disperdere sale , quanto esso ne assume.
Questo fino ad una certa soglia, dopo invece, avviene l'accumulo, e quindi il danno biologico.
Quindi non è per nulla vero che se d'estate corriamo e sudiamo molto, poi abbiamo bisogno di sale o bevande speciali, abbiamo bisogno soltanto di semplice acqua!
L'organismo emette sudore in rapporto al sale assunto .
Questo meccanismo messo in moto dal Nostro corpo serve ad evitare una massiccia dispersione di sali.
Infatti la sudorazione oltre che per dispersione dell'eccessivo calore, serve per eliminare i sali aggiunti.
Quando i sali alimentari assunti sono congrui, la sudorazione diminuisce e la concentrazione dei sali nel sudore sono enormemente ridotti.
La quantità di sale persa con il sudore è legata alla quantità assunta con la dieta. Ecco perché bere bevande saline, serve soltanto far sudare l'organismo, ingannandolo a sentire bisogno di ulteriore liquido. Infatti una bevanda salina, per osmosi, crea ulteriore necessità di Liquidi e un aumento di sudorazione.
Questo può bastare per eliminare la cattiva abitudine di consumare bevande diverse dall'acqua.
Queste bevande servono soltanto per farvi sudare e farvi sentire il bisogno di bere.

L'acqua di fonte è il migliore mezzo di idratazione del Nostro organismo.

Ricordiamolo, ci ringrazieranno Reni e Cuore.

Una Nota: attenzione al sale nascosto...per esempio: il Pane.

Dr. Giuseppe Parisi
Associazione Internazionale di Clinica e Terapia Olistica
Università degli Studi di Urbino

info@fomeco.org

==============================================

Continua l'iniziativa " TERAPIE NATURALI, DOVE? ". Stiamo cercando di costruire un database che sarà a disposizione degli abbonati che chiedono di conoscere se nella propria zona di residenza ci siano medici, centri od operatori sanitari orientati alla medicina naturale. Il nostro obiettivo è quello di creare un database dove inserire gli operatori suddivisi per provincia o regione e per specializzazione: omeopatia, chiropratica, pranoterapia, agopuntura, riflessologia, ecc. oppure per patologie trattate. Il vostro contributo quindi è determinante per poter fornire, a chi ne ha bisogno, la possibilità di una scelta il più possibile compatibile con le proprie esigenze. Chiediamo a chi è interessato ad essere inserito negli elenchi di farci sapere nome cognome, indirizzo, telefono e specializzazione. Chiediamo anche il contributo degli abbonati che possono proporre al proprio naturopata che forse non ci conosce ma che potrebbe essere interessato all'inserimento nel nostro database.
Giustamente è stato fatto notare che i medici non possono farsi pubblicità o descrivere la propria attività se non con la sola specializzazione.
Riteniamo che la forma scelta può non essere considerata pubblicità in quanto il database non sarà visibile liberamente su internet, sarà ad esclusivo uso dei lettori di Naturmedica, che potranno richiederci il nominativo di un operatore di zona, oppure se le richieste saranno in numero troppo elevato da gestire, ci potrà eventualmente essere un accesso protetto tramite password.
Grazie.
Potete inviare i dati cliccando il seguente link:

mailto:naturm@naturmedica.com

==============================================

CREATIV POWER: UN POTENTE STRUMENTO DI ESPANSIONE DELLA COSCIENZA.

Da sempre l'uomo investe le proprie energie nella ricerca allo scopo di migliorare la qualità della sua vita e, nel fare questo, alterna l'uso della ragione a quella dell'immaginazione. Tuttavia, le scoperte capaci di indurre profondi cambiamenti nel mondo sono attribuibili solamente ad una ristretta cerchia di persone che siamo abituati a definire geniali, proprio perché dotate del "dono" dell'intuizione.

L'intuizione, l'idea, il "lampo di genio", accadono quando, durante lo stato di veglia, razionalità ed immaginazione agiscono in perfetta sincronia permettendo all'individuo di sintonizzarsi con la propria sorgente creativa, ma questo processo può avere luogo solo quando la persona è in grado di superare le tensioni normalmente esistenti tra i due emisferi cerebrali.

Il cervello è composto da una metà sinistra, deputata al linguaggio e al pensiero analitico e da una metà destra, che guida l'immaginazione costruttiva e l'intuizione :
solo quando entrambe le parti lavorano in sincronia, l'individuo è in grado di recepire consapevolmente segnali e informazioni, in modo da poterle analizzare ed utilizzare con profitto nella realtà quotidiana. Ma poiché razionalità e logica sono fortemente incoraggiate quali caratteristiche socialmente desiderabili, la maggioranza delle persone utilizza soprattutto la metà sinistra del cervello riducendo così notevolmente le proprie capacità percettive.

In effetti l'uomo può ricevere consapevolmente un massimo di sedici stimoli al secondo, mentre il suo inconscio ne può ricevere fino a 100 miliardi e dal momento che questo inesauribile potenziale di informazioni rimane per lo più inutilizzato, gli è possibile percepire e prendere coscienza solo di una frazione molto limitata della realtà.

Le tecniche di meditazione, l'ipnosi, l'utilizzo di determinate sostanze chimiche ed anche la condizione di sonno profondo offrono invero un'opportunità di accesso alle porte dell'inconscio, tuttavia ognuna di queste pratiche presenta una problematica diametralmente opposta che esclude a priori l'intervento dell'emisfero cerebrale sinistro, impedendo di fatto un'elaborazione cosciente delle immagini e dei simboli ricevuti.

E' possibile dunque sfruttare l'inesauribile biblioteca dell'inconscio, contattare la propria sorgente creativa ed accedere in modo cosciente a quella che si definisce la quarta dimensione, per trarne un vantaggio reale e pratico nella vita di tutti i giorni?

Sembra proprio di sì. Lo afferma il Dr. Franz Minister che dopo anni di ricerche è riuscito a realizzare un metodo, da lui chiamato CreativPower, con il quale l'individuo in stato di veglia assoluta, riesce ad utilizzare e sincronizzare entrambi gli emisferi cerebrali valutando razionalmente tutte le informazioni provenienti dall'iperspazio.

Nella fatti specie si tratta di una forma individuale di "Brainstorming" che si basa sulla conoscenza e lo sfruttamento dei "campi morfici" di R.Sheldrake, nonché delle più recenti osservazioni della fisica quantistica.
Il metodo insegna ad utilizzare forze vettoriali psico-cinetiche per mezzo delle quali vengono creati campi di forza psichici : quando questi risultano sufficientemente potenti, essi sono in grado di influenzare eventi e comportamenti, mentre le loro caratteristiche diventano sfruttabili quale archivio informatico libero da vincoli spazio-temporali.
Per partecipanti inesperti il compito di creare questi campi viene inizialmente assunto dall'istruttore, ma dopo soli cinque giorni di esercizio essi diventano già così esperti da poter lavorare con questo metodo in modo assolutamente autonomo.

"Tutto ciò che desideriamo sapere e conoscere risiede già dentro di noi", spiega il dott. Minister. Si tratta solo di superare gli schemi mentali per aprirsi al "nuovo" e con la giusta tecnica questo diventa possibile.

Con CreativPower, i soggetti "esperiscono" realmente le informazioni che giungono sotto forma di simboli ed immagini e grazie all'attività sincronica di entrambi gli emisferi, essi sono in grado di analizzarle in tempo reale, in modo assolutamente cosciente e senza rischio di incorrere negli abituali schemi mentali.

Diverse rilevazioni effettuate durante i seminari, hanno potuto evidenziare sia i range di frequenza dello stato di veglia (onde beta 14-30 Hz), che quelli del sonno profondo (onde delta, 0,5-4Hz), mentre i grafici dell'elettroencefalogramma indicano molto chiaramente l'attività presente in entrambi gli emisferi cerebrali. Questo spiega perché il soggetto può rendersi conto di tutti i suoi pensieri ed anche come mai le molte informazioni, di cui solitamente non è consapevole, gli risultano improvvisamente accessibili. In questa condizione infatti, egli può esaminare domande irrisolte, decisioni sospese, o progettare soluzioni originali e totalmente innovative, partendo da un punto di vista enormemente più ampio.

Con CreativPower diviene possibile dunque sfruttare positivamente stati alterati di coscienza creando le condizioni ideali per un autentico apprendimento.
Il metodo, da poco arrivato in Italia, è già utilizzato con successo da molte società quali Audi, BMW o La Roche, nonché da molte persone delle più diverse estrazioni sociali che sono già state in grado di realizzare nuove invenzioni e brevetti e… cosa forse ancor più importante, migliorare la qualità della propria vita.

Chi acquisisce la tecnica di CreativPower, si rende conto che il senso della vita sta proprio nell'espandere la propria coscienza e rimane stupito di ciò che l'uomo è in grado di fare una volta capace di gestire volontariamente la propria consapevolezza.


Essere vivi significa essere coscienti in ogni momento!


A titolo informativo sono in programma diverse conferenze, in cui i Dott.ri Eleonora Brugger e Paul Kircher espongono i fondamenti della tecnica, i vantaggi ottenibili e quelli già ottenuti da diverse persone che la stanno utilizzando con profitto nel campo del lavoro, delle relazioni, dei rapporti interpersonali e della meditazione. Nel corso della conferenze viene presentata anche un breve sessione dimostrativa.

Le date e i luoghi delle conferenze si possono visionare sul sito http://www.CreativPower.it o chiamando al numero 0472- 802228.

- Calendario dei seminari per l'anno in corso 2003 -



CreativPower ………………………… Dal 30.07.03 al 03.08.03

CreativPower ………………………… Dal 10.09.03 al 14.09.03

CreativPower ………………………… Dal 12.11.03 al 16.11.03



Articoli correlati
Numero 18
Numero 30
Numero 46
Numero 99

 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'