Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 70
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: -La mancanza di esercizio fisico danneggia il cuore. - Abbasso la febbre? Sì, ma naturalmente. - Dialogo con un bambino.
LA MANCANZA DI ESERCIZIO FISICO DANNEGGIA IL CUORE.


Gli esperti avvertono: "La mancanza di esercizio fisico é dannosa alla salute come fumare un pacchetto di sigarette al giorno".

L'organizzazione World Heart Federation ha affermato che l'inattività fisica raddoppia le possibilità di sviluppare malattie cardiache e aumenta il rischio di diabete e ipertensione.

L'avvertimento é stato emesso il 29 settembre al World Heart Day. I medici stimano che fra il 65 e l'85% della popolazione mondiale non fa abbastanza esercizio fisico.

Il prof. Mario Maranhao, presidente del WHF ha affermato che anche i bambini sono a rischio. Nel mondo due bambini su tre fanno poco esercizio per migliorare la loro salute.

Il prof. Maranhao ha esortato le persone a esercitarsi. "Anche esercizi moderati come una passeggiata di 30 minuti a passo svelto alcuni giorni alla settimana può aiutare a controllare il peso e ridurre stress, ansia e depressione."

Il prof. Maranhao ha anche consigliato le persone di migliorare la dieta e di mangiare molta frutta, cereali e verdure, riducendo il consumo di alcol e di grassi saturi.

Fonte: BBCNews.


================================================

ABBASSO LA FEBBRE? SI, MA NATURALMENTE

La febbre nei bambini desta sempre una sorta di sacra apprensione, come se decenni di contro-informazione pubblicitaria ci avessero fatto dimenticare che quando arriva, lavora PER la salute del bambino e non contro di essa.

Infatti, se ragioniamo un attimo a mente fredda, ci rendiamo conto che tutte le tossine accumulate nell'organismo, derivanti da alimentazione errata, intolleranze alimentari, cibo spazzatura, pesticidi, coloranti, metalli tossici, aria che respiriamo, stress, ecc. ecc., devono pur uscire da qualche parte.

Ma se la loro mole è consistente e soprattutto senza fine, non verranno fatte uscire certo dai canali tradizionali, come intestino e vescica, sia per mancanza di energia che per logico intasamento. Quindi il nostro corpo trova un sistema del tutto naturale per bruciare, distruggere i veleni del nostro corpo attraverso il meraviglioso meccanismo che è la febbre, e che noi cerchiamo in tutti i modi di abbassare.

Ma se il processo di pulizia in atto nel corpo (nostro o del bimbo) viene interrotto al suo buon inizio, che cosa succede? Le tossine non bruciate e non eliminate, rimangono nell'organismo e vengono trasportate in un'altra sede in attesa di un loro futuro elimino. Quindi è naturale aspettarsi, dopo aver bloccato chimicamente la febbre, una serie di "problemi" inspiegabili, come otiti croniche, cistiti interminabili, bronchiti recidivanti, malessere generale ed altro ancora, generati dalle stesse tossine della febbre precedente, e magari da altre ancora.

Proprio per questo l'idea di usare impacchi di argilla sull'addome (e cioè proprio il punto di partenza dell'elevazione termica) risulta molto più efficace e molto meno dannosa: infatti una delle meravigliose proprietà dell'argilla consiste nell'assorbire le tossine e disinfiammare la parte. Fantastico.

Come utilizzare questa meraviglia della natura? Usate argilla verde ventilata, acquistabile nelle erboristerie, nei negozi di alimentazione naturale e nelle farmacie. Mettete in una terrina non di metallo, due bicchieri di argilla (nel caso di un adulto al dose aumenta a 5 bicchieri) e aggiungete circa 2 bicchieri di acqua, lasciando che il composto si uniformi autonomamente nell'arco di tempo di una-due ore (nel caso in cui avete poco tempo, miscelate dolcemente con l'ausilio di un mestolo di legno) fintanto che il composto assomigli come densità ad una crema di cioccolata.

Preparare un foglio della grandezza approssimativa della pancina del bambino, ricavato da un foglio A4, oppure dalla carta del pane e stendeteci sopra l'argilla con uno spessore di circa 1 cm - 1 cm e mezzo. Coprite l'argilla uniformemente con della garza, di modo ché nel momento in cui verrà tolto l'impacco, non rimarranno fastidiosi residui sulla pancina.

Nel caso in cui l'ammalato, soprattutto se piccolino, sia febbricitante, scaldate l'impacco o sul calorifero o su una bistecchiera accesa, fintanto che al tocco l'argilla risulti tiepida uniformemente.

Preparate il bambino all'arrivo dell'argilla magica che tutto il male porta via, magari lasciandolo toccare l'impacco e consentendogli di giocare con una po' di argilla, magari modellato a mo' di pallina: questo accorgimento serve molto.

Ponete l'impacco sulla pancina (dalla parte della garza) con dolcezza ma con decisione, e lasciate agire per almeno 30 minuti, fino ad un massimo di un'ora, passata la quale, nel caso la febbre perdurasse, rifate il procedimento.

Nei casi più ostinati servono anche 3 impacchi, soprattutto nei bambini cui in precedenza hanno fatto ricorso ad antibiotici o tachipirine, e il cui organismo è saturo di tossine


(Questi consigli non sono prescrizioni mediche. In caso di febbre molto alta o in concomitanza con vomito o diarrea, consultare il medico.)

Susanna Berginc, naturopata di Trieste: http://digilander.iol.it/naturalmenteit/
Naturopata, nutrizionista, docente di nutrizione/alimentazione presso la scuola di naturopatia FOMECO (http://www.fomeco.org), articolista fissa di Konrad, collabora con vari siti di medicina naturale e di cucina
.


=============================================


Continua l'iniziativa " TERAPIE NATURALI, DOVE? ". Stiamo cercando di costruire un database che sarà a disposizione degli abbonati che chiedono di conoscere se nella propria zona di residenza ci siano medici, centri od operatori sanitari orientati alla medicina naturale. Il nostro obiettivo è quello di creare un database dove inserire gli operatori suddivisi per provincia o regione e per specializzazione: omeopatia, chiropratica, pranoterapia, agopuntura, riflessologia, ecc. oppure per patologie trattate. Il vostro contributo quindi è determinante per poter fornire, a chi ne ha bisogno, la possibilità di una scelta il più possibile compatibile con le proprie esigenze. Chiediamo a chi è interessato ad essere inserito negli elenchi di farci sapere nome cognome, indirizzo, telefono e specializzazione. Chiediamo anche il contributo degli abbonati che possono proporre al proprio naturopata che forse non ci conosce ma che potrebbe essere interessato all'inserimento nel nostro database.


Giustamente è stato fatto notare che i medici non possono farsi pubblicità o descrivere la propria attività se non con la sola specializzazione.


Riteniamo che la forma scelta può non essere considerata pubblicità in quanto il database non sarà visibile liberamente su internet, sarà ad esclusivo uso dei lettori di Naturmedica, che potranno richiederci il nominativo di un operatore di zona, oppure se le richieste saranno in numero troppo elevato da gestire, ci potrà eventualmente essere un accesso protetto tramite password.


Grazie.


Potete inviare i dati cliccando il seguente link:
mailto:naturm@naturmedica.com

==============================================
DIALOGO CON UN BAMBINO...


Un giorno un bambinone di 9 anni mi chiese cosa era un Omeopata.


Trovandoci in una strada affollata, spiegai così:


vedi tutta questa gente? Sembrano tutti uguali.


Adesso osserva, guarda come corre quello lì, guarda invece come è lento quell'altro.


B: forse non ha fretta?


O: No, ha più fretta del primo!


Ognuno ha un suo modo di essere, di camminare, di gesticolare e di pensare.


Mamma Natura ha creato un codice di modalità di identificazione che i medici chiamano codice genetico, vedi ognuno di noi ce l' ha diverso dall'altro. Adesso


guarda queste righe interne al tuo Pollice ognuno di noi ha un disegno diverso.


B: Ma sono le impronte digitali?


Ma allora spiegami.


O: Certo!


L'Uomo ha creduto di poter abbattere le Leggi della Natura usando sostanze chimiche prodotte in Laboratorio, facendo finta di non sapere che tutto ciò che


ci serve è già intorno a Noi, tutto quello che viene dalla Natura.


Una malattia che si chiama in qualche maniera, non è una identità isolata ma è un comportamento errato di un organismo che non funziona bene.


Prima di arrivare alla malattia l'organismo "parla moltissimo" e manda i segnali ancora molto prima che la medicina moderna, pur usando tante "cose", possa


accorgenersene.


B: Allora basta sapere ascoltare?


O: Ma certo e soprattutto ciò che fa comportare quell'organismo in maniera anomala, quel difetto della natura può solamente essere corretto con la stessa


Natura.


Adesso credi che in laboratorio si potrebbe costruire il succo di questo chicco di uva? Oppure eguagliare le proprietà nutritive di quest'Uovo della gallina


della Nonna?


L'Uomo si sforzerà di farlo, ma presto si renderà conto che la chimica sta dalla direzione opposta e non ci riuscirà.


B: Allora ecco, se tutto è già qui, perché tentare di farlo diverso in laboratorio?


Allora perché?


O: un giorno, quando sarai più grande, lo capirai da solo.


Grazie.





CONSIDERO I BAMBINI IL FUTURO E NON SOLO, E MI PIACE RICORDARLI QUANDO POSSO...


Dr.Giuseppe Parisi





********************************************************************


====================================================================


NATURMEDICA PARTECIPA CON COMMOZIONE AL DOLORE DELLE FAMIGLIE DI SAN GIULIANO DI PUGLIA. QUEGLI ANGELI RIMARRANNO COMUNQUE FRA DI NOI, NEI NOSTRI CUORI E NEI NOSTRI PENSIERI.


====================================================================










Articoli correlati
Numero 13
Numero 28
Numero 38
Numero 43
Numero 52
Numero 53
Numero 58
Numero 59
Numero 6
Numero 84
Numero 92
Numero 99

 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'