Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 55
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: - Più sani mangiando pesce? Gli acidi grassi omega-3. - Gli antiossidanti potrebbero aiutare a combattere la sterilità maschile.
Più sani mangiando pesce? Gli acidi grassi omega-3.

"L'olio di pesce ha un ruolo protettivo per artrite, ipertensione, cancro e malattie cardiache". Si può ottenere da pesci quali merluzzo, sgombro e salmone. I benefici degli acici grassi omega-3 (polinsaturi) in essi contenuti sono propagandati da anni con il supporto di ricerche ben documentate. Nonostante ciò ancora molte persone evitano questi alimenti che i nutrizionisti ritengono possano fornire un sufficiente apporto di acidi grassi polinsaturi senza bisogno di integrazioni.

Che cosa sono.

Gli omega-3 sono acidi grassi essenziali che il nostro organismo non riesce a sintetizzare da solo, li deve quindi ricavare dall'alimentazione. Il numero (omega-3, omega-6) distingue la posizione nella struttura molecolare del primo legame rispetto al carbonio terminale, cioé con il primo legame posto rispettivamente a 3 o 6 atomi di distanza dal carbonio metilico. L'acido alfa-linoleico è il principale acido omega-3 e in natura si trova in molti oli vegetali (lino, zucca, noci, soia, canapa) ed in misura minore nella soia, noci, vegetali a foglia verde, germe d'avena e di grano, piselli, fitoplancton e alghe.

Perché ne abbiamo bisogno?

Alla famiglia degli omega-3 appartengono anche l'acido eicosapentanoico (EPA) e l'acido docosoesanoico (DHA) che invece possono essere sintetizzati dall'organismo in presenza di acido linoleico. L'EPA e il DHA sono molto importanti per un normale sviluppo cerebrale e del sistema nervoso, aiutano a diminuire i valori di colesterolo LDL e di trigliceridi, ad aumentare il livello di HDL (colesterolo buono) e svolgono un'attività antiaggregante piastrinica.

Alcune ricerche hanno evidenziato la capacità degli omega-3 di contrastare l'azione dell'acido arachidonico, un agente proinfiammatorio coinvolto in diversi processi artritici. Infatti questi studi hanno indicato che un aumento di omega-3 può avere un ruolo preventivo nello sviluppo dell'artrite reumatoide, mentre altre ricerche hanno scoperto che può essere d'aiuto anche nei sintomi dell'asma dei bambini.

Comunque, la maggior parte delle ricerche sono state focalizzate sulla relazione fra questi grassi e le malattie cardiache. Secondo un breve articolo pubblicato in un numero della newsletter dell' American Dietetic Association's Nutrition in Complementary Care, si ritiene che gli acidi grassi omega-3 "contribuiscano a ridurre le possibilità di occlusioni vascolari causate dalla placca aterosclerotica". Questa dichiarazione descrive in modo evidente il beneficio diretto degli oli di pesce sulla salute del sistema cardiovascolare. La maggior partre delle ricerche sono basate su dati epidemiologici e quasi tutti hanno indicato che un basso consumo di pesce è associato con il rischio di morte per cardiopatia ischemica e ictus.

Quantità raccomandate.

Non c'è un vero e proprio livello di assunzione giornaliero raccomandato, comunque si ritiene che per avere un effetto protettivo per il sistema cardiocircolatorio sono necessari almeno 200mg di DHA. Questi possono essere ottenuti da 2-3 porzioni medie settimanali di pesce.
Altre ricerche hanno dimostrato che mangiando pesci come salmone, sgombro, sardine e merluzzo si può ridurre di tre volte il rischio del cancro alla prostata. In Svezia uno studio su più di 6000 persone durato più di 30 anni ha dimostrato che chi ha mangiato regolarmente pesce ha ottenuto un grande impatto nelle possibilità di evitare questa malattia.

Negli uomini che non hanno mangiato pesce si è riscontrato un rischio di cancro alla prostata 2-3 volte più alto di quelli che hanno assunto quantità da moderate ad alte. I pesci a carne grassa, quelli tradizionalmente consumati in Scandinavia, contengono acidi grassi essenziali come gli omega-3 che hanno dimostrato di inibire la crescita delle cellule del cancro della prostata. Lo studio, pubblicato sulla prestigiosa rivista "Lancet" aveva esaminato gli uomini fra il 1967 ed il 1997. Durante quel periodo sono stati diagnosticati 466 casi di cancro alla prostata, 340 dei quali con esito fatale.

Il dott. Terry, del Karolinska Institute, Svezia, che ha condotto la ricerca ha affermato: "I nostri studi sono stati condotti in Svezia, un paese che ha un consumo tradizionalmente alto di pesci a carne grassa dei mari freddi del nord che contengono grandi quantità di acidi grassi omega-3". ..." Siccome pochi altri fattori, dietetici o di altra natura, possono essere associati con la riduzione del rischio del cancro alla prostata, i nostri risultati possono indicare un metodo importante con il quale la malattia può essere prevenuta."

Il dott. John Toy, direttore medico dell' Imperial Cancer Research Fund ha affermato che in Gran Bretagna un uomo su 13 sarà colpito dal cancro alla prostata. La malattia affligge circa 20.000 uomini ogni anno. " È di vitale importanza che sia gli uomini che le donne seguano una dieta sana ed equilibrata così da ridurre il rischio di alcuni tumori e altre gravi malattie. Stimiamo che circa il 35% di tutti i tumori potrebbe essere prevenuto modificando la nostra dieta."

" Ovunque i semi di lino divengano un cibo comune tra la gente, lì ci sarà una salute migliore". (Mahatma Gandhi )
============================================

Continua l'iniziativa " TERAPIE NATURALI, DOVE? ". Stiamo cercando di costruire un database che sarà a disposizione degli abbonati che chiedono di conoscere se nella propria zona di residenza ci siano medici, centri od operatori sanitari orientati alla medicina naturale. Il nostro obiettivo è quello di creare un database dove inserire gli operatori suddivisi per provincia o regione e per specializzazione: omeopatia, chiropratica, pranoterapia, agopuntura, riflessologia, ecc. oppure per patologie trattate. Il vostro contributo quindi è determinante per poter fornire, a chi ne ha bisogno, la possibilità di una scelta il più possibile compatibile con le proprie esigenze. Chiediamo a chi è interessato ad essere inserito negli elenchi di farci sapere nome cognome, indirizzo, telefono e specializzazione. Quindi chiediamo anche il contributo degli abbonati che possono proporre al proprio naturopata che forse non ci conosce ma che potrebbe essere interessato all'inserimento nel nostro database.
Giustamente è stato fatto notare che i medici non possono farsi pubblicità o descrivere la propria attività se non con la sola specializzazione.
Riteniamo che la forma scelta può non essere considerata pubblicità in quanto il database non sarà visibile liberamente su internet, sarà ad esclusivo uso dei lettori di Naturmedica, che potranno richiederci il nominativo di un operatore di zona, oppure se le richieste saranno in numero troppo elevato da gestire, ci potrà eventualmente essere un accesso protetto tramite password.
Grazie.
Potete inviare i dati cliccando il seguente link:

mailto:naturm@naturmedica.com


=============================================
La rubrica "I vostri messaggi" è temporaneamente sospesa.
=============================================

Gli antiossidanti potrebbero aiutare a combattere la sterilità maschile.

Abbiamo già parlato del licopene nel numero 23 di naturmedica,
www.naturmedica.com/index.php?mod=content&cat=CONTENT&padre=59&ID=169&livello=subsub&lang=IT
e sappiamo che è un potente antiossidante che troviamo nel pomodoro, nell'anguria, nella papaya, nel pompelmo rosa; più rosso è il frutto più licopene troveremo. L'articolo suggerisce anche qual'è il modo migliore per ottenere maggiori quantità dalla dieta.

Oltre alle proprietà già descritte sembra che possa aiutare a migliorare la fertilità maschile secondo degli studi eseguiti all' All India Institute of Medical Sciences di New Delhi.
I ricercatori Rajeev Kumar e N.P. Gupta hanno somministrato per via orale due milligrammi di licopene due volte al giorno per tre mesi a 30 uomini con diagnosi di sterilità. Sono state monitorate la concentrazione, l'attività e la forma degli spermatozoi.

" Abbiamo riscontrato che il miglioramento della concentrazione e dell'attività degli spermatozoi è stato statisticamente significativo" ha affermato il dott. Gupta. La concentrazione è aumentata in 20 soggetti, mentre quasi tre pazienti su quattro hanno manifestato un incremento dell' attività e il 63% un miglioramento della forma cellulare. "Dopo lo studio ci sono state sei gravidanze."

Il licopene si trova ad alte concentrazioni nei testicoli degli esseri umani, nei maschi sterili ne sono stati riscontrati livelli molto bassi.

" La terapia a base di licopene sembra avere un ruolo positivo nel trattamento della sterilità da cause sconosciute, comunque sarebbero necessari degli studi su un numero maggiore di soggetti prima di dare avvio ad un vero e proprio protocollo terapeutico."

I risultati di questo studio sono stati resi noti per la prima volta al Nagpur Meeting dell' Indian Association of Urologist che si è tenuto in gennaio. I tests sono stati sponsorizzati dalla compagnia farmaceutica indiana Jagsonpal Pharmaceuticals Ltd.


=============================================
*********************************************
Gli arretrati di NATURMEDICA, salute&natura si possono trovare nel sito,
http://www.naturmedica.com , clicca il pulsante ARCHIVIO.

Si può richiedere l'abbonamento gratuito a naturmedica direttamente dal sito, è sufficiente riempire il modulo che troverai all'inizio delle varie pagine e inviare. È necessario replicare alla successiva email di conferma, altrimenti l'iscrizione non sarà attivata.

====================================

In collaborazione con:

Solaris: il Network del Benessere - http://www.solaris.it
clicca l'area DOWNLOAD: troverai l'archivio delle nostre uscite.


====================================
In collaborazione con Naturalia.net - la Guida
Italiana al Mondo del Naturale.
La Newsletter on-line GRATUITA che t'informa su come
mantenere e/o migliorare la salute in modo naturale e vivere in armonia con
la natura.
Abbonarsi è semplicissimo, basta riempire l'apposito modulo con il proprio
indirizzo e-mail nel sito: http://www.naturalia.net/mailing/iscrizione.asp
====================================
Troverai alcuni articoli di naturmedica e altri interessanti anche nel sito:

http://www.armonics.net/civilta/med_nat_el.html

====================================

Oltre ad alcuni dei nostri, troverai altri interessanti articoli su:

http://utenti.tripod.it/facs
oppure
http://facs.fasturl.it/



Articoli correlati
Numero 23
Numero 3
Numero 6
Numero 9
Numero 98

 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'