Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 45
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: -RIPETIAMO: URGENTE! Firma la petizione per la libertà di scelta, prima che sia troppo tardi. - La propoli aiuta a prevenire la placca dentale. - I vostri messaggi. - La gomma da masticare rilascia mercurio nel sangue e nelle urine. - Visto su internet: "Il miglior veleno per formiche".
URGENTE! Firma la petizione per la libertà di scelta, prima che sia troppo tardi.

Nel momento in cui scriviamo questa nuova uscita di Naturmedica, il numero di persone che avevano firmato la petizione nei vari paesi era il seguente:

USA 7602
UNITED KINGDOM 1112
CANADA 1032
DANIMARCA 560
ITALIA 417
SVEZIA 298
AUSTRALIA 277
GERMANIA 217
............altri minori.

NON SAREBBE IL CASO DI TENTARE DI SORPASSARE ALMENO LA DANIMARCA???


È di ESTREMA IMPORTANZA che questa email sia distribuita al maggior numero di persone interessate a mantenere quel poco di libertà di scelta che è rimasto a noi cittadini europei.
La petizione che ti chiediamo di "firmare" al seguente link è divenuta una necessità URGENTE siccome la discussione della direttiva EU in oggetto, inizialmente prevista per la primavera 2001, è stata anticipata a fine gennaio forse per evitare il confronto con la pressione delle migliaia di firme che si stanno raccogliendo in TUTTO IL MONDO per protestare contro questo tentativo di limitare le libertà individuali. Il nostro paese (a parte, per ovvie ragioni, USA e Canada) si sta dimostrando uno dei più attivi nella raccolta di adesioni, ma ultimamente altri cittadini europei ci stanno facendo "retrocedere in classifica", dimostriamo anche noi di essere pronti a far sentire le nostre ragioni, firmiamo in massa la petizione (clicca il link):

http://www.laleva.org/petizione/italiano/petizioneit.html

GENOCIDIO! Questa direttiva EU viene così definita in un'email che abbiamo ricevuto da:

John C. Hammell, President
International Advocates for Health Freedom
PO Box 625 Floyd VA 24091 USA
http://www.iahf.com 800-333-2553 (N.America)
540-763-3051 local and international
540-763-3052 fax

............Talk to me man, how can we help you? This is a Public Health Disaster of Epic proportions shaping up! Hell, I'll call a spade a spade- because this goes BEYOND what I just said- this is GENOCIDE plain and simple!


Per gentile concessione dell'organizzazione LA LEVA:

Il pasticcio della direttiva europea -
difendiamo la nostra scelta di salute




Quest'anno a maggio (2000, n.n.), la Commissione Europea ha proposto una direttiva per dare delle regole alla produzione e al commercio degli integratori (supplementi) alimentari. Questa bozza di direttiva adesso è oggetto di discussioni nel Consiglio d'Europa al quale partecipano anche i nostri funzionari ministeriali, e nelle Commissioni del Parlamento Europeo.

Se già nel testo della proposta vi erano delle contraddizioni e passaggi dubbiosi, le discussioni in atto ci confermano che la cosa non va per il verso giusto. Stiamo andando verso un documento estremamente restrittivo che potrebbe, una volta adottato, creare seri problemi per una moltitudine di prodotti naturali ed integratori perfettamente sicuri, utilizzati per anni da milioni di consumatori.

La direttiva in questo momento si occupa solo delle vitamine e dei minerali negli integratori. Tutti gli altri ingredienti, come per esempio gli acidi grassi, gli aminoacidi, nutrienti vitamin-simili, fibre, enzimi e tutti gli ingredienti vegetali incluse le erbe, per ora, resteranno di competenza delle autorità nazionali. Comunque nonostante lo scopo limitato della direttiva, c'è un forte pericolo che molti prodotti oggi disponibili dovranno essere tolti dal mercato.

Sul tema del dosaggio vitaminico la proposta resta vaga, e la determinazione dei dosaggi massimi consentiti viene delegata ad un'entità scientifica, il cosiddetto Comitato Scientifico per gli alimenti (SCF). Questo organismo, nel passato, non ha mostrato una grande tendenza a considerare nelle sue decisioni la libertà di scelta dei consumatori. Anzi, alcune determinazioni alquanto arbitrarie dello SCF hanno fatto sì che nei prodotti dietetici non potranno più essere impiegate alcune delle forme vitaminiche e tantissimi "corrieri" minerali come orotati, chelati, alcuni aspartati, lieviti ai minerali ed altri ancora.

Adesso lo stesso SCF, che in passato si è mostrato molto restrittivo nelle sue determinazioni, sarà chiamato per decidere che cosa "ci fa bene" in termini di vitamine e minerali e a quali dosaggi ci dovremo in futuro limitare.

La dietologia "ufficiale" da sempre non vede di buon grado le alti dosi di vitamine nella nutrizione ortomolecolare, e l'SCF se non altro è l'espressione per eccellenza della dietologia ufficiale.

E' come se chiedessimo al lupo che cosa fare per proteggere questo povero agnello. Il nostro diritto di decidere come nutrirci e di prenderci cura della nostra salute è in serio pericolo!

Alcuni recenti sviluppi nelle discussioni a Bruxelles, dove i funzionari dei ministeri nazionali si riuniscono per decidere sui dettagli della direttiva, possono solo confermare le nostre preoccupazioni.

Il gruppo di lavoro che si è riunito il 17 ottobre scorso appunto a Bruxelles, ha schiacciato le ultime speranze che la direttiva si annunci essere un elemento positivo per i consumatori di integratori vitaminici.

Dopo una proposta francese, avallata dai tedeschi ed accettata da quasi tutti gli altri rappresentanti nazionali (tranne quelli del Regno Unito e del Portogallo) l'SCF baserà le sue determinazioni dei dosaggi vitaminici permessi sulle "quantità di riferimento dell'apporto vitaminico per la popolazione". Questo significa che si impiegheranno i livelli minimi necessari per la sopravvivenza (RDA), per determinare i massimi dosaggi dei nutrienti da consentire nei prodotti! Certamente non si poteva fare un regalo più gradito all'industria farmaceutica. Tutti i prodotti vitaminici di una certa efficacia verranno prodotti esclusivamente dal cartello farmaceutico e verranno venduti sotto controllo medico esclusivamente nelle farmacie.

Addio nutrizione ortomolecolare!

Addio anche all'uso preventivo degli integratori vitaminici.

Perché la direttiva va per questo verso?

E' ovvio che i burocrati del nostro Ministero della Sanità non hanno idea dei benefici e dell'utilità di un'integrazione vitaminica oltre l'RDA. Il punto di vista prevalente è che gli integratori servono a "integrare la normale alimentazione", cioè a riempire i buchi lasciati da un'alimentazione errata. Ma il concetto è molto più ampio. Questi nutrienti hanno, come voi ben sapete, un utilizzo soprattutto preventivo.

Chiaramente i dosaggi preventivi si discostano dalle "quantità di riferimento per la popolazione". Così i burocrati che fanno il tifo per integratori inefficaci a basso dosaggio fanno solo il gioco del complesso chimico/farmaceutico, già colpevole dell'uccisione di centinaia di migliaia di persone a livello mondiale a causa dei cosiddetti "effetti collaterali" dei loro prodotti. Adesso l'intenzione di costoro è quella di distruggere l'unico concorrente rimasto, il binomio medicine non convenzionali/prodotti naturali dedicato al mantenimento della salute invece che allo sfruttamento delle malattie.

Che cosa possiamo fare?

Ognuno di voi deve attivarsi per proteggere il suo accesso agli integratori sicuri ed efficaci. Non è il compito della Comunità Europea fare una direttiva che impedisca il libero accesso ai prodotti nutritivi che ci aiutano a proteggere la nostra salute contro le "intemperie ambientali". Altrettanto non è compito del Nostro Ministero della Sanità aiutare a sviluppare una siffatta legislazione restrittiva che ci toglierebbe una delle ultime libertà individuali, quella di decidere come nutrirci e come proteggere la nostra salute.

Raccomandiamo a tutti voi di fare URGENTEMENTE questi passi:



* Per telefono, fax oppure visitando personalmente, contattate la persone indicate qui di seguito, spiegando a loro che siete sostenitori dell'uso preventivo dei prodotti nutritivi, che avete usato personalmente (oppure professionalmente) gli integratori per anni, e che non volete sia limitata la scelta degli integratori di nutrienti a vostra disposizione.

* Il ministro della Sanità - Umberto Veronesi
Tel: 06/59945336
Ufficio: Lungotevere Ripa, 1
00153 ROMA

* Ministero della Sanità - Dipartimento per la Valutazione dei medicinali e la Farmacovigilanza:
Dott. Carmine Guarino
Tel: 06/59943666
Ufficio: Via della Civiltà Romana, 7
00144 ROMA

* Ministero della Sanità - Dipartimento Alimenti, Nutrizione e Sanità Pubblica Veterinaria:
D.ssa Lucia Guidarelli
Tel. 06/59943565, 06/59943828
Ufficio: Piazzale G. Marconi, 25
00144 ROMA




* Cercate i nomi e indirizzi degli eurodeputati italiani (membri del Parlamento Europeo provenienti dall'Italia) e selezionate due o tre di quelli più vicini a voi.



Molti dati si trovano sul sito http://www.europarl.it
(Una volta entrati nel sito, cliccate su "Europarlamentari italiani", quindi nella rubrica "Partito italiano" scegliete il "vostro" partito (oppure uno comunque vicino al vostro pensiero) e vedrete i nomi e foto di alcuni deputati. Cliccando sul nome, appariranno altre informazioni utili per allacciare un contatto.

Potete anche rivolgervi direttamente alla nostra associazione per ulteriori riferimenti, indirizzi e numeri telefonici.

Contattate i vostri rappresentanti selezionati per telefono, per fax, per e-mail oppure con una visita personale, spiegando che siete sostenitori dell'uso preventivo dei prodotti nutritivi, che avete personalmente (o professionalmente) utilizzato gli integratori per anni, e che non volete che si limiti la scelta di integratori, anche quelli "ad alto dosaggio" a vostra disposizione. Spiegate che questo è una cosa molto importante, e che non capite come le autorità sanitarie parlino tanto di voler promuovere la prevenzione delle malattie attraverso l'alimentazione, e poi vogliano eliminare l'uso degli integratori a scopo preventivo!

VI PREGHIAMO DI FAR QUESTO SUBITO, ALTRIMENTI UN BEL GIORNO NON TROPPO LONTANO TROVERETE CHE LE VOSTRE VITAMINE PREFERITE NON SI TROVERANNO PIU' IN COMMERCIO!

Aggregatevi alla nostra associazione, iscrivetevi alla nostra mailing list su internet.


Per contatto telefonico:

06/635884 - 0328/6656838

fax: 06/632196
===========
Un interessante articolo sulla sicurezza degli integratori alimentari a confronto con quella dei medicinali:
http://www.laleva.org/petizione/italiano/ronlaw_it.html

=======================================================

La propoli aiuta a prevenire la placca dentale.

La propoli viene usata dalle api assieme alla loro cera per costruire l'alveare. È una sostanza resinosa che le api raccolgono da alcuni tipi di piante, ma non è un loro prodotto diretto.
È utilizzata dalla medicina popolare da migliaia di anni contro le infezioni batteriche.

Alcune ricerche hanno evidenziato che la propoli può aiutare a prevenire la placca dentale. Si ritiene che questa sua particolarità sia dovuta alla capacità di inibire l'attività di alcuni enzimi implicati nella formazione della placca che può causare gengiviti che se mal curate possono portare alla piorrea (periodontite) e alla perdita di denti.

I ricercatori hanno analizzato alcuni estratti di propoli provenienti da due differenti regioni del Brasile ad hanno analizzato l'attività degli enzimi in presenza degli estratti.

La propoli ha effettivamente inibito l'attività di questi enzimi dal 45 al 95% a concentrazioni fra
0,75 e 3 mg di propoli per ml di estratto. È stato sottolineato che il componente attivo responsabile di questo effetto antiplacca non è stato ancora identificato, ma gli studi proseguono.

======================================================

I vostri messaggi.

Ci scusiamo con tutte le persone che ci hanno scritto e a cui avremmo dovuto rispondere privatamente. Per motivi tecnici ed organizzativi, particolarmente dopo la pausa natalizia, abbiamo accumulato una quantità enorme di messaggi arretrati relativi alla rivista e ad altre iniziative. Cercheremo rispondere a tutti al più presto. Grazie per la vostra pazienza!

Mario Madei ci scrive:

Le notizie in Rete sono sempre piu' allarmanti, mi chiedo: ma di chi ci possiamo fidare ? a chi è in mano la nostra salute ? vi allego una notizia (con l'originale dove potete linkare) che si commenta da sola e che ci fa riflettere. Cordiali saluti Mario.

MUCCA PAZZA, CERTIFICATI TROPPO FACILI
SPAGNA - Un veterinario assunto dalla Giunta della Galizia
per certificare la sanita' dei bovini destinati al macello,
rilasciava attestati di buona salute senza visitare le
bestie. La visita obbligatoria dei capi di bestiame fa parte
del programma con il quale si affronta la crisi della mucca
pazza: il certificato medico e' necessario per la
macellazione e deve garantire che l'animale e' immune da ben
26 malattie, elencate in un decreto del 1993.
http://www.elpais.es/p/d/20010111/sociedad/vacas.htm

---

CIAO A TUTTI!
VORREI SAPERE SE ESISTONO DEI RIMEDI OMEOPATICI / NATURALI PER
AUMENTARE LA FERTILITA' DELLA DONNA.
GRAZIE
PULCE
-----

Mi chiamo Valentina e adoro il vostro sito!!Avrei due quesiti da sottoporre.Vorrei sapere le proprietà
del gingseng rosso e un'indicazione sui tempi di scadenza delle creme e se gli abbronzanti
o le creme naturali abbiano vita più breve.
Vi ringrazio
Valentina

-----
========================================================

La gomma da masticare rilascia mercurio nel sangue e nelle urine.

Stoccolma.-Uno studio eseguito alla Sahlgrenka University Hospital di Gothenburg (Svezia) e pubblicato sul giornale di Stoccolma (Aftonbladet) sostiene che i forti masticatori di gomma rischiano di scomporre l'amalgama delle otturazioni dentali così da avere come risultato alti livelli di mercurio nel sangue e nelle urine.

I ricercatori hanno scoperto che le persone che masticano gomma per almeno cinque ore al giorno hanno livelli di mercurio nel sangue e nelle urine significativamente più alti.

Il gruppo esaminato comprendeva 17 persone con almeno 5 otturazioni dentali e che masticava in media 5 ore al giorno consumando circa 7 pezzi di gomma.
Il gruppo in esame è stato comparato con un gruppo di controllo, 17 persone con lo stesso numero di otturazioni contenenti amalgama, ma che masticavano in media 30 minuti alla settimana.

Un confronto dei livelli di mercurio nei due gruppi ha mostrato una chiara differenza. Nei forti masticatori, rispetto ai non masticatori o ai masticatori infrequenti, è stata riscontrata una quantità doppia di mercurio nel sangue e tripla nelle urine.
Lo studio ha inoltre dimostrato che i livelli di mercurio erano aumentati in proporzione al numero di otturazioni.

Negli esseri umani il mercurio danneggia il cervello, il sistema nervoso centrale e i reni.

=====================================================

Visto su internet: "Il miglior veleno per formiche".

"Viviamo in una zona boscosa e le formiche carpentiere (che rodono il legno) sono un grave problema. Abbiamo speso un mucchio di dollari con vari tipi veleni per formiche per tenere la situazione sotto controllo, ma nessuno di questi ha risolto il problema.
Così , ho deciso di provare quando ho letto da qualche parte che l'ASPARTAME in origine fu sviluppato come veleno per formiche e che fu considerato non velenoso successivamente, quando si capì che si potevano guadagnare molti più quattrini commercializzandolo come dolcificante."

"Ho aperto due bustine di aspartame e ne ho versato un po' in ogni angolo dei nostri bagni. Questo succedeva circa 3 mesi fa e da allora non ho più visto una formica. Ha funzionato meglio di qualsiasi altro veleno abbia provato finora."

"Come con qualsiasi altro veleno consiglio di indossare guanti e di lavare accuratamente la pelle che venisse in contatto con questo veleno ed evitare di metterlo in bocca, nonostante le indicazioni riportate sulle etichette."

"Credo che forse potrebbe funzionare anche con i calabroni, ma non ho ancora provato."

Sul N°26 di Naturmedica troverai un articolo sull'aspartame.
http://www.naturmedica.com/pagine/numero26.html


***************************************************************
===============================================================


Gli arretrati di NATURMEDICA, salute&natura si possono trovare nel sito,
http://www.naturmedica.com , clicca il pulsante ARCHIVIO.

Si può richiedere l'abbonamento gratuito a naturmedica direttamente dal sito, è sufficiente riempire il modulo che troverai all'inizio delle varie pagine e inviare. È necessario replicare alla successiva email di conferma, altrimenti l'iscrizione non sarà attivata.

====================================

In collaborazione con:

Solaris: il Network del Benessere - http://www.solaris.it
clicca l'area DOWNLOAD: troverai l'archivio delle nostre uscite.


====================================
In collaborazione con Naturalia.net - la Guida
Italiana al Mondo del Naturale.
La Newsletter on-line GRATUITA che t'informa su come
mantenere e/o migliorare la salute in modo naturale e vivere in armonia con
la natura.
Abbonarsi è semplicissimo, basta riempire l'apposito modulo con il proprio
indirizzo e-mail nel sito: http://www.naturalia.net/mailing/iscrizione.asp
====================================
Troverai alcuni articoli di naturmedica e altri interessanti anche nel sito:

http://www.armonics.net/civilta/med_nat_el.html

====================================

Oltre ad alcuni dei nostri, troverai altri interessanti articoli su:

http://utenti.tripod.it/facs
oppure
http://facs.fasturl.it/

=====================================
***********************************
Clicca il seguente link per aiutare a salvare la foresta pluviale. Non chiedono contributi, pagheranno gli sponsors ad ogni collegamento effettuato. Cliccalo ogni giorno e chiedi ai tuoi amici di fare altrettanto.

http://www.saverainforest.net

Il sito è in lingua Inglese, clicca SEMPRE il bottone: SAVE RAINFOREST.
Potrai anche tu ottenere un indirizzo email gratuito come ad esempio il nostro che è naturmedica@saverainforestnet.zzn.com
************************************
=====================================

AVVERTENZA: Le informazioni contenute in Naturmedica sono fornite solo a
scopo educativo. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o
trattamento di malattie. In caso di bisogno consultare il proprio medico.
----------------------------------------




 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'