Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 30
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: - Il sale: è davvero un nemico della salute? - I vostri messaggi.
Per quanto verifichi attentamente la grammatica e l'ortografia del testo testo di ogni uscita di Naturmedica, è possibile che qualche volta sfugga qualcosa e poi ci ritroviamo con un organo in più nel corpo (fefato). Siccome per comodità utilizzo un programma che controlla il testo solo in inglese, le distrazioni sono e saranno inevitabili. Spero nella tua comprensione.
=================================

Il sale: è davvero un nemico della salute?

Il sale è stato diffamato e denigrato a lungo, nonostante il fatto che sia indispensabile per la vita. I terreni salati sono essenziali per il bestiame per mantenersi in salute, senza il sale essi morirebbero. Le mandrie di animali selvatici si spostano per chilometri per trovare terreni salati. Quando si parla di sale, dobbiamo riferirci al sale naturale del mare (o dalla roccia), non il sale da tavola che spesso è semplicemente cloruro di sodio (NaCl). E' il sale da tavola che è responsabile dell'innalzamento della pressione sanguigna e di malattie cardiache. Il sale marino (Celtico) è la forma migliore, contiene molti minerali quali magnesio, calcio, potassio, sodio, cloruro, solfato, fosfato e molti altri minerali traccia. Il sale marino fa molto bene alla salute e non innalza la pressione sanguigna.

I minerali traccia e gli elettroliti sono molto importanti. La dott. Giulian Martlew (ND,USA), dichiara: "I minerali traccia e gli elettroliti sono la 'scintilla' della vita, senza di essi il nostro organismo non funzionerebbe." I termini elettroliti, ioni e minerali sono un altro modo di dire sale. Lei aggiunge:" Gli elettroliti sono sali ionizzati (minerali) che si trovano nei fluidi del corpo e nel flusso sanguigno. In soluzione o dissolti e trasformati in acqua, possono condurre una corrente elettrica."
"L'intero corpo è un organismo bioelettrico, anche il cervello e il sistema nervoso funzionano ad energia elettrica. Gli elettroliti sono sia "l'interruttore" che la fonte di energia."

Il dott. Bernard Jensen ha dichiarato: "Tutte le strutture cellulari diventano vive per mezzo dell'attività elettrolitica. La vita comincia con gli elettroliti. I minerali traccia portano la forza vitale nei nostri corpi più di ogni altra sostanza."

Il sale aggiunge minerali (ioni) ai nostri cibi ed aumenta il loro sapore. Senza il sale il nostro organismo non può produrre un adeguata quantità di acido cloridrico (HCL, l'acido dello stomaco). Con bassi livelli di HCL la nostra digestione è indebolita e non possiamo assimilare i minerali. Questi sono necessari per attivare gli enzimi e altre importanti funzioni metaboliche. Perciò possiamo considerare un'idiozia prendere farmaci antiacidi ( o evitare il sale) che bloccano l'assorbimento dei minerali.

Bassi livelli di HCL possono essere tradotti molto facilmente in malattia, senza minerali non si può essere sani. Il sale è anche necessario per mantenere l'equilibrio osmotico (osmosi=passaggio di un solvente da una soluzione ad una certa concentrazione ad un'altra soluzione a concentrazione maggiore. Fenomeno importante per il controllo della distribuzione dell'acqua negli organismi viventi), per controllare i livelli di pH, per aiutare l'attivazione degli enzimi (enzimi, vedi naturmedica N°7 e N° 28, i vostri messaggi-Andrea-). Il sale serve come tampone naturale dell'acidità e, attraverso il meccanismo dell'osmosi, aiuta a controllare la quantità di acqua dentro (fluido intracellulare) e attorno le cellule (fluido extracellulare).

Il dott. Jaques de Langre nel suo elogio al sale ha detto:"...l'oceano ci regala un sale marino naturale con il sapore più squisito e con un miscuglio di minerali fisiologicamente vitale. Oggi purtroppo quasi tutto il comune sale da tavola è artificiale. A confronto del vero sale, ricco di 92 minerali essenziali che si trovano nell'oceano, la varietà industriale raffinata ne contiene solo due. Il sale bianco da tavola si merita tutta la cattiva fame e i misfatti che gli sono addebitati.

Perciò non confondere il sale comune raffinato (cloruro di sodio) con quello naturale non raffinato sale marino. "Il sale è l'unico elemento necessario per l'appropriata scomposizione dei carboidrati vegetali in cibi utilizzabili e assimilabili dagli esseri umani."

Il sale come medicina.

Durante il periodo del raffredore o dell'influenza un vecchio rimedio popolare era l'uso di brodo di pollo con molto di sale. C'è molta scienza in questo rimedio. Come ha scritto il dott. de Langre: " Ai primi sintomi di una malattia, aggiungere una quantità extra di sale ai cibi per un periodo strettamente limitato (non più di tre giorni), aiuta a combatterla con efficacia. Il sale marino celtico ha infiniti usi medici. Può dare una mano a correggere l'eccesso di acidità, a restituire una buona digestione, mitigare allergie e malattie della pelle e prevenire molte forme di cancro. Il sale naturale fornisce un solido aiuto all'energia cellulare e accresce la resistenza dell'organismo alle malattie infettive e batteriche."

L' equilibrio salino è regolato anche dalle ghiandole surrenali. Esse controllano il riassorbimento del sodio e la secrezione dl potassio dai reni. Le persone che evitano il sale potranno andare incontro a pressione bassa, capogiri, fatica cronica, cattiva digestione e iposurrenalismo. I loro problemi digestivi verranno dalla mancanza di HCL che come abbiamo detto causerebbe il cattivo assorbimento di minerali. La fatica si presenta quando le ghiandole surrenali riducono l'attività e l'anemia può derivare da un insufficiente assorbimento di ferro causato dalla mancanza di HCL. La loro capacità di produrre energia (ATP/ADP) è ostacolata dalla mancanza di minerali essenziali (ioni) necessari per l' attivazione degli enzimi. L'evitare il sale crea tutti questi problemi perchè il sale è essenziale per la vita (nonostane molte dichiarazioni contrarie).

Il sale e i vegetariani.

Il dott. de Langre inoltre ha scritto: "Mettere sale sui cibi vegetali è una necessità, i benefici di una dieta vegetariana sono cancellati senza l'azione penetrante del sale e dei suoi minerali."

Quindi perchè così tanti vegetariani evitano il sale? La risposta a questa domanda si trova in un altro nutriente di cui i vegetariani sono di solito carenti... le proteine. Detto con semplicità, i vegetariani mancano di proteine e queste sono necessarie per mantenere l'equilibrio osmotico attorno alle cellule. Perciò senza un adeguato apporto di proteine per mantenere l'equilibrio dei liquidi, l'ingestione di sale potrà causare edema e ritenzione idrica. Bisognerebbe rendersi conto quindi che non è il sale in se stesso il problema, ma la mancanza di proteine.

Molte persone possono consumare sale marino senza per questo avere come conseguenza un aumento della pressione sanguigna, ritenzione idrica o altri problemi relativi al consumo di sale perché la loro digestione è in equilibrio ed essi hanno un sufficiente apporto di proteine. Gli anziani sono specialmente a rischio di mancanza di HCL, che è l'elemeto chiave per la digestione e l'assorbimento. Purtroppo è stato insegnato loro di evitare il più possibile il consumo di sale.

Se qualcuno ha problemi di pressione alta, può essere che sia carente di potassio e quindi stia accumulando troppo sodio. Il sale marino bilancia potassio e sodio, così da non causare pressione alta o altri problemi di salute.

Vitamine lipo-solubili.

Il sale è anche utilizzato per emulsionare i grassi. Il nostro fegato produce la bile anche per questo scopo. Senza il sale nella dieta, i grassi e le vitamine lipo-solubili ( A-D-E-K) non sono assorbite. Le vitamine A ed E sono eccellenti antiossidanti. La vitamina K è necessaria per la funzione delle piastrine (coagulazione) e la D è importante per la giusta utilizzazione del calcio, uno dei più importanti macro-minerali. Deficienze di queste vitamine lipo-solubili potrebbero unicamente causare un decadimento dela salute.
Quindi il sale è necessario per assicurare l'adeguato assorbimento dei grassi e delle vitamine in essi solubili.

Il sale marino per i malanni da radiazioni e per la disintossicazione.

Il dott. de Langre afferma: " L'uso giornaliero di sale marino celtico protegge i consumatori neutralizzando gli effetti da esposizione a radiazioni perché esso fornisce iodio organico all'intera rete ghiandolare dell'organismo.

Ancora, le proteine bloccano e detossificano il sangue dalle sostanze chimiche. Senza un adeguato apporto di proteine l'organismo diventa più intossicato e maggiormente esposto alle malattie. L'insufficienza di proteine è molto comune nei vegetariani e può essere notata del loro fisico dove si può notare una diminuzione di massa muscolare.

Conclusioni.

Perciò, piuttosto che evitare il sale...un salutare ingrediente di cui il nostro corpo ha bisogno... ci si dovrebbe accertare di procurarsi proteine di alta qualità, tipo tacchino e pesce. I vegetariani assoluti potrebbero ovviamente non mangiare carne, anche perché non possono produrre gli enzimi per digerirla. Piuttosto potrebbero cominciare a nutrirsi gradualmente con zuppe, brodo e piccole quantità di proteine animali di alta qualità. Alla fine la loro "cachessia" (*) scomparirà e potranno riacquistare peso mentre la loro salute sarà ristabilita e le loro capacità digestive ritornate normali. Certamente questo messaggio non sarà molto condiviso da chi ha fatto una scelta alimentare quasi "religiosa", a cui va comunque il nostro rispetto. Siamo sempre disponibili comunque a dar voce, come sempre, alle diverse opinioni per un arricchimento reciproco.

In ogni caso, al di là di ogni "ideologia alimentare" la prima e migliore scelta può essere quella di scartare il comune sale da tavola (NaCl) in favore del sale marino naturale.

(*) Cachessia: grave decadimento di tutte le funzioni organiche. Si manifesta con astenia, inappetenza, dimagrimento, emaciamento, anemia. Osservabile nelle gravi forme di malnutrizione o malattie gravi.
(tratto da un articolo del dott. Ted H Spence, DDS, ND, PhD/DSc, MH)

******************************************************
*************************************
Clicca il seguente link per aiutare a salvare la foresta pluviale. Non chiedono contributi, pagheranno gli sponsors ad ogni collegamento effettuato. Cliccalo ogni giorno e chiedi ai tuoi amici di fare altrettanto.

http://www.saverainforest.net

Il sito è in Inglese, clicca SEMPRE il bottone: SAVE RAINFOREST.
Potrai anche tu ottenere un indirizzo email gratuito come ad esempio il nostro che è naturmedica@saverainforestnet.zzn.com
************************************
******************************************************

I VOSTRI MESSAGGI.

Cari amici,
ormai da diverso tempo leggo con molto piacere la vostra rivista e mi
complimento per il vostro lavoro.
Scorrendo ques'ultimo numero ho sentito il desiderio di scrivere per
informarvi circa un metodo terapeutico efficace e di semplice applicazione
quale la cromopuntura.
Si tratta di una terapia derivata dall'agopuntura che prevede
l'irradiazione per tempi molto brevi di luce colorata su punti
dell'agopuntura stessa o su altri individuati dall'inventore del metodo
(Peter Mandel).
Personalmente utilizzo questo sistema da quasi tre anni, (ho partecipato
anche a corsi per terapisti anche se non esercito) e l'ho insegnato a tante
persone che lo praticano a casa loro senza difficoltà.
Per quanto riguarda le allergie tutte le persone che conosco che ci hanno
provato ne sono rimaste soddisfatte, in particolare esiste una terapia di
riequilibrio del sistema immunitario che si esegue in pochi minuti che è
veramente preziosa.
Sempre con questo sistema (utilizzabile peraltro per un'infinità di altre
cose) ho visto scomparire le verruche in pochi giorni.
Quello che consiglierei ai lettori di Naturamedica è di acquistare l'unico
testo in lingua italiana che illustra il metodo e spiega con precisione
come procedere. Il testo è rivolto ai bambini ma tutte le terapie indicate
sono valide anche per gli adulti a patto di prolungare l'irradiazione sui
punti da i 30 secondi indicati ad un minuto. Il libro è "Cromoterapia per
bambini" di Fausto Pagnamenta - Edizioni del Cigno.
Cari saluti
Elisabetta - Padova


=====================

N.: Michele ha scritto: (come sempre attendiamo i vostri consigli)

sono stato colpito alcune settimane fa dal fuoco di s.antonio (herpes zoster) sulla parte sinistra del torace - in corrispondenza del cuore
Nel giro di 3 giorni le bolle si sono tutte seccate con il talavir .
mi è restato un certo prurito sul capezzolo sinistro e una certa insensibilità cutanea sulla schiena parte sinistra altezza cuore.
Stamattina ho letto con molto interesse il post sull'olio di ricino.
Ritieni che possa essere utile per me o ci sono altri metodi naturali?

Michele.

===================

Molto interessante il pezzo sull'olio di ricino. Grazie. Ho trovato
ottimi risultati per problemi artrosici con impacchi di olio di fegato
di merluzzo (molto prolungati nel tempo), che segnalo e di cui mi
farebbe piacere avere notizie in futuro, se ne avete.

Cordialita'

M. Soldati


-----------------------------------------
Dr. Massimo Soldati
Psicologo Psicoterapeuta
Presidente AIPT

=====================

------- Inizio del messaggio inoltrato -------
Anche se in ritardo, vi giro questo messaggio ricevuto ieri.
Senza entrare nel merito della vicenda Di Bella, spero sia uno spunto di riflessione su alcuni "lati oscuri"
della sanità italiana.
Un grosso saluto.
Andrea Mereu
To: newsletter@laleva.org
Subject: Trasmissione Di Bella
From: La Leva di Archimede
Date: Wed, 31 May 2000 15:51:51 +0100

La questione Di Bella è stata più e più volte sollevata senza mai giungere
ad una conclusione! Ormai il sospetto che le sue ricerche e metodologie
siano state screditate per continuare ad attingere soldi dalla "ricerca per
il cancro" si è trasformata in un'amara certezza! La medicina ufficiale
continua a boicottare e a perseguitare tutte quelle teorie e persone che
cercano (e spesso trovano!!!) strade alternative a tutte quelle
problematiche che i metodi ortodossi non riescono a risolvere e che spesso
peggiorano con pratiche dannose, invasive e ormai superate!

LA LEVA DI ARCHIMEDE

RINGRAZIAMO LO STAFF DI PROMISELAND.IT PER IL SEGUENTE AVVISO!

Questa sera (Mercoledì 31) su RAI3 alle ore 23,10 Andrà in onda la
trasmissione REPORT con un'accurata inchiesta su come è stata condotta la
sperimentazione della terapia "Di Bella".

Vi ricordo brevemente che il 2 Dicembre 1998 due marescialli dei NAS
denunciano la seguente scoperta:

"E' emerso un dato preoccupante, se non addirittura sconcertante: 1.048
flaconi di soluzione ai retinoidi sono stati distribuiti a 28 dei 60 centri
della sperimentazione sul metodo Di Bella oltre il termine massimo di tre
mesi di scadenza. Questo verosimilmente comporta che 1.048 pazienti abbiano
assunto, per un periodo oscillante fra i 20 e i 30 giorni, un farmaco
potenzialmente
imperfetto e non più possedente le caratteristiche terapeutiche iniziali,
senza escludere che la degradazione e la scomposizione di principi attivi
possa produrre effetti collaterali gravi, specialmente in soggetti
sofferenti patologie neoplastiche".

Volete sapere qual'è stato l'unico effetto di questa gravissima
denuncia?..Nonostante fosse stato accertato il fatto, i due marescialli
hanno dovuto SUBIRE un'inchiesta disciplinare e (essendo stati
successivamente assolti) successivo trasferimento.. (come nella migliore
tradizione Italiana.. quando si scoprono cose che devono restare segrete!!!)

Guardiamo TUTTI la trasmissione..

. . . e speriamo che si faccia un po' di chiarezza!

LA LEVA DI ARCHIMEDE - Roma

------- Fine del messaggio inoltrato -------

N.: Grazie Andrea, purtroppo non sono riuscito a divulgare il tuo messaggio in tempo per farci assistere al servizio in questione. Dovrebbe farci riflettere comunque che nel caso di trasmissioni come queste la pubblicità che annuncia programmi di interesse generale o ...di verità è (per usare un eufemismo) scarsa. In ogni caso non potremo lamentarci... loro la trasmissione l'hanno fatta..... colpa nostra se non l'abbiamo vista . Ci consoleremo con il prossimo calendario fotografico del 2001. Con quello del 2000 ci hanno bombardato per almeno 15 giorni prima e 15 dopo. Dicono che nel prossimo ci sarà la Bindi..... :-(,

==============================

A proposito dell'olio di ricino.
Molto opportunamente e' stato sottolineato il fatto che l'olio di ricino
deve essere estratto a freddo. Un'estrazione a caldo porta in soluzione
la ricina, prodotto tossico.
Dove trovare l'olio indicato? In farmacia.
E' l'olio di ricino F.U. (Farmacopea Ufficiale)
gilberto ferrario

===============================

cari amici mi chiamo margherita. desidero sapere come si usano le foglie di
stevia che ho comprato ma non riesco a fare in modo che dolcifichino i
liquidi come il caffè o l'orzo a presto margherita

N.: Ciao Margherita, non sapevo ci fossero in commercio in Italia le foglie di stevia. Io ho trovato in erboristeria bustine di dolcificante a base di stevia in polvere.




 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'