Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 19
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: - Aromaterapia e psiche. (parte1 di 2) - Divertirsi con la mountain bike può essere nocivo alla vita sessuale?
Aromaterapia e psiche.
(L'antica arte di creare con le essenze i profumi per il benessere fisico).

Gocce di benessere vitale.
Curiamo con attenzione il cibo che mangiamo e l'acqua che beviamo ma non
diamo importanza all'aria che respiriamo. Invece dobbiamo farlo, per
aumentare l'energia della casa. Ecco come combinare i profumi nelle varie
stanze. Camera da letto: quattro gocce di lavanda, una di neroli, una di
mandarancio. Camera dei bambini: lavanda e arancio molto diluiti.
Soggiorno: quattro gocce di eucaliptus, due di menta e due di rosmarino.
Cucina: quattro gocce di limone e tre di pompelmo. Bagno: due gocce di
menta piperita e due di pino. Oppure tre di rosa e tre di ylang-ylang.

Il cammino degli oli essenziali all'interno del corpo.

VIA ORALE: --> Bocca --> stomaco --> intestino tenue --> intestino crasso
--> retto.
PELLE: Gli oli essenziali sono lipofili --> linfa --> sangue --> tessuto
muscolare --> sangue --> organi --> polmoni, vescica.
ARIA (VAPORE):
-Polmoni --> bronchi --> alveoli bronchiali -->sangue (eritrociti) -->
arterie, vene --> organi --> pelle, vescica, reni, polmoni.
-Naso --> cervello --> sistema neurovegetativo -->ormoni --> sfera emozionale.
-Nadi* --> corpo sottile.

(*) In sanscrito, nadi è il simbolo concretizzato di un canale immaginario
attraverso il quale si suppone che passi l'energia vitale.

Azione

TRAMITE OLFATTO (lampada per aromi).
L'olfatto è il senso dell'uomo più sviluppato.
Nei neonati e nei bambini è ancora molto sensibile, ma nell'età adulta
viene sovente dimenticato, anche se siamo continumente stimolati da odori.
Possiamo comunque esercitare di nuovo questa meravigliosa facoltà.

L'organo olfattivo vero e proprio si trova in cima alla cavità nasale,
diviso dall'ambiente esterno solo dall'etmoide, un sottile strato osseo con
innumerevoli forellini, simili ad un setaccio. L'organo olfattivo è una
proiezione esterna del cervello.

La mucosa nasale occupa da entrambe le parti del naso una superficie di
circa un cm quadrato, comprendente 100 milioni di cellule nervose ciascuna.
Ogni cellula ha 5-8 peli vibranti, che fungono da sensori per ogni
informazione odorosa, reagendo alle molecole profumate che si trovano
nell'aria.

Il nostro olfatto riesce a percepire 2 miliardesimi di grammo di vaniglia
in un cm cubo di aria!
L'informazione olfattiva raggiunge direttamente il cervello, o più
precisamente il sistema limbico, tramite il canale olfattivo. Il limbo è
considerato nella storia dell'evoluzione la parte più antica del cervello e
funge da centrale di comando per le reazioni emozionali, la creatività, i
ricordi, la sessualità, ecc.
Presiede alla regolazione di tutte le funzioni neurovegetative
(circolazione del sangue, digestione, respirazione e produzione ormonale).

In questo modo è possibile influenzare le nostre funzioni, senza alcuna
censura da parte della sfera razionale.
Ricerche di laboratorio hanno dimostrato l'esattezza di queste affermazioni
relative all'azione particolare degli oli essenziali.

Gli oli rilassanti (melissa, lavanda) o quelli per la meditazione provocano
un rallentamento delle onde cerebrali, mentre gli agrumi un aumento della
loro velocità. L'azione degli o.e. continua anche dopo che il senso
dell'olfatto perde la sua capacità percettiva, il che avviene dopo circa 15
minuti di intensa attività e vengono liberate endorfine, adrenalina ed
encefalina.

TRAMITE CONTATTO CON LA PELLE (bagni o massaggi).
Gli o.e. hanno un peso molecolare molto basso e possono perciò oltrepassare
facilmente la barriera della pelle. Raggiungono quindi il tessuto
connettivo, la linfa, la muscolatura, la circolazione sanguigna e da qui
gli organi con i quali hanno una connessione. Già dopo 25 minuti
dall'applicazione, gli o.e. sono rintracciabili nel sangue.
Questo fatto spiega ad esempio come mai il massaggio del basso ventre con
determinati o.e. provoca una decontrazione in caso di dolori mestruali,
creando inoltre un effetto riflessogeno sulla parte cutanea interessata.

TRAMITE RESPIRAZIONE (lampada per aromi e inalazioni).
Con l'inalazione, gli o.e. raggiungono i bronchi, gli alveoli polmonari, i
capillari che qui si trovano numerosissimi e da qui di nuovo il sistema
sanguigno e gli organi interessati.

TRAMITE ASSUNZIONE PER VIA ORALE.
Oggi l'uso degli o.e. è indicato solo in casi specifici e poco comuni. Come
i cibi, gli o.e. raggiungono lo stomaco e l'intestino tenue, dove avviene
un assorbimento parziale e un successivo trasporto agli organi da parte del
sangue. Il resto raggiunge vescica e intestino crasso dove viene eliminato.
Dalla bocca si ha comunque anche una comunicazione con il naso, che riporta
agli effetti descritti al primo punto.
L'eliminazione degli o.e. avviene attraverso la pelle e i reni.

Classificazione.

Nei tempi antichi la conoscenza dell'importante gioco fra corpo, anima e
spirito faceva parte del patrimonio terapeutico. Ognuno di questi piani ha
una sua propria frequenza o velocità di vibrazione. Semplificando molto, si
potrebbe dire:
- la frequenza del piano spirituale è molto alta, di colore chiaro e con
direzione dal basso verso l'alto (come un raggio di luce)
-la frequenza del piano animico, di colore rosa o arrossato (come la luna),
è più leggera, più ampia ed è diretta verso l'interno
-la frequenza del piano corporeo è più bassa e di colore scuro, dal bruno
al verde (come una montagna e l'oceano) e ci tiene più attaccati alla terra.

Gli o.e. si possono classificare secondo questo schema di base; bisogna
però sottolineare che ci sono anche altre possibili classificazioni anche
se questa ci sembra la più significativa e la più utile per i principianti
perchè aiuta a definire i campi di azione degli o.e. Poichè la vita si
esprime attraverso una innumerevole pluralità di forme e di colori, è
impossibile fare una classificazione definitiva, perchè il limite fra un
gradino e l'altro è difficile da definire. Dopo aver sperimentato per un pò
di tempo l'affascinante mondo dei profumi, si riconoscerà subito
intuitivamente a quale piano vibrazionale appartiene una determinata
essenza.

I tre piani dei profumi.

NOTE DI TESTA: piano spirituale o eterico; vibrazione più veloce. Profumi
di agrumi, o.e. molto volatili.
NOTE DI CUORE: piano dinamico; vibrazione più ampia, che apre. Profumi di
fiori penetranti, dolci o leggermente aspri.
NOTE DI BASE: piano corporeo; vibrazione profonda, che centra. Profumi di
legni, cortecce, resine, caldi e terrei.

Fra un piano e l'altro si inseriscono le più disparate piante medicinali:
ad esempio la melissa (nota di cuore) e il vetiver (nota di base).

NOTE DI TESTA: piano spirituale o eterico.
Agrumi: arancio, bergamotto, clementina (mandarancio), lemongrass, limetta,
limone, mandarino, pompelmo, verbena.
Vibrazione simile: eucaliptus, menta, rosmarino.
I loro profumi freschi, veloci, quasi freddi, schiariscono le idee e
rinfrescano. Non c'è quasi nessuno che non trovi piacevoli queste essenze,
dalla vibrazione leggera e fluida. In questo periodo, in cui vengono
sollecitati i nostri piani più terreni e oscuri, questi oli sono molto
importanti e hanno la capacità di renderci felici e di 'tirarci su'.

NOTE DI CUORE: piano dinamico.
Fiori: gelsomino, geranio, lavanda, neroli, rosa, ylang-ylang. Vibrazione
simile: melissa, mirto, petit grain e salvia sclarea. La maggior parte di
questi oli sono attivi sul cuore e hanno anche un'azione sulla pelle.
In questa frequenza vibrazionale abbiamo un effetto sul nostro carattere
personale e sulla nostra anima. Questi profumi aprono, sciolgono e
rilassano quando l'anima soffre o è in disequilibrio. E' molto facile
provare attrazione o rifiuto, secondo il nostro stato d'animo momentaneo,
per i diversi oli di questo tipo.
La nostra disposizione verso i diversi profumi può cambiare nel tempo:
perciò è logico non rifiutare un'essenza una volta per tutte, ma riprovarla
di tanto in tanto.
Ad esempio la lavanda viene spesso rifiutata all'inizio per poi risvegliare
più tardi emozioni e capacità rilassanti, fino a diventare il profumo
preferito e insostituibile di molti amanti dei profumi.

NOTE DI BASE: piano corporeo.
Legni: abete, cannella, cedro, legno di rosa, piuno cembro, ginepro, pino
marittimo, pino mugo, sandalo, bay.
Vibrazione simile: cipresso, incenso, issopo, salvia, vetiver. La maggior
parte di questi oli ha un'azione sui polmoni; rivitalizzano e purificano
l'aria (ad eccezione del sandalo e del legno di rosa), risultano
fortificanti ed esaltano il lato terreno. Aiutano a stabilizzare il nostro
stato psichico e come gli alberi della foresta purificano l'aria
(soprattutto negli ambienti fumosi), rendono la respirazione più profonda e
ci schiariscono le idee.

Scelta.
Per l'uso personale, come regola si può procedere lasciandoci guidare dal
naso e dall'intuito, che ci orienterà sicuramente verso l'essenza che in
quel momento ci si addice maggiormente. Secondo l'aromaterapia ci sono due
criteri validi per la scelta:
-sottolineare e rafforzare determinate qualità,
-sopperire e determinare qualità mancanti.

Per persone iperattive sono adatti per esempio oli con note di base
profonde. Per persone lente e pesanti oli con vibrazione più alta. Per
coloro che non riescono a trovare il proprio centro, oli con note di cuore.
Con un pò di esercizio scoprirete quale vibrazione, colore, epoca
dell'anno, età, ha un certo olio e quale pianeta, segno zodiacale e pietra
corrisponda, e quindi a quale persona esso si adatti.
(Continua nel prossimo numero).

Testo a cura del dott. Dario Blasich, biologo, erborista, naturopata .-
Erboristeria "Il Fiore dell'Arte (di sanare)" di Ronchi dei Legionari (GO),
via Carducci 21.
In collaborazione con il Centro Proposte Culturali Endas: "Calicanto 2000"
di Ronchi dei Legionari.

***********************************

Divertirsi con la mountain bike può essere nocivo alla vita sessuale?

Farsi un giro sobbalzante con una mountain bike può essere un esercizio
divertente, ma può essere anche un problema per la vita sessuale degli
uomini. In uno studio in Austria, il 96% dei ciclisti di mountain bike
uomini soffrono di alcune forme di disfunzioni, spesso di fastidiosi tumori
benigni allo scroto. I medici, che hanno riportato i dati al Radiological
Society of North America, consigliano un migliore sistema di sospensioni
nelle bici e selle che possono ridurre le lesioni. Il dott. Ferdinand
Frauscher e collaboratori all' University Hospital di Innsbruk, hanno
esaminato con ultrasuoni 45 bikers di età compresa fra 17 e 44 anni e
confrontati con 31 non ciclisti. Solo 5 fra i non ciclisti avevano qualche
anomalia. Diversamente, il gruppo di Freuscher ha trovato che 38 uomini,
l'84% del gruppo dei mountain bikers, aveva tumori benigni allo scroto.
Il 49% il cui sperma conteneva cisti e il 44% presentava calcificazioni
dell'epididimio, che immagazzina lo sperma. Entrambe queste condizioni
possono provocare infezioni. Il 38% del gruppo ha sviluppato cisti e
problemi alle vene dello scroto, potenzialmente molto dolorosi.
Il dott. Frauscher ha affermato che questi problemi possono influire sulla
fertilità e anche sulle funzioni sessuali.




 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'