Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 107
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: -Dal sole più benefici che rischi -La chiropratica: una medicina olistica


Dal sole più benefici che rischi

Alcuni studiosi americani e norvegesi ammettono che una moderata esposizione alla luce del sole produce maggiori benefici alla salute che rischi; in particolare per le persone con carenza di vitamina D o per quelle che abitano a latitudini settentrionali.

Lo studio ha riportato che alti livelli di vitamina D, calcolati in base all'esposizione solare, sono collegati a maggiori probabilità di sopravvivenza nei pazienti ammalati di cancro. Quelli che vivono a latitudini meridionali più soleggiate hanno livelli di vitamina D più alti e sono meno a rischio di morire per cancro.

Gli studiosi hanno analizzato la quantità di vitamina D conseguente all'esposizione solare a differenti latitudini, e hanno incrociato i dati dell'incidenza del cancro e le percentuali di sopravvivenza di persone abitanti in diverse zone del pianeta.

Hanno scoperto che le persone delle latitudini settentrionali producono significativamente meno vitamina D che le persone vicine all'equatore. In particolare, gli australiani producono 3,4 volte più vitamina D rispetto agli abitanti degli Stati Uniti e quasi 5 volte più degli abitanti dei paesi scandinavi.

Mentre le percentuali dei maggiori tipi di cancro quali colon, polmone, seno e prostata aumentano da Nord verso Sud, le percentuali di sopravvivenza diminuiscono da Nord verso Sud.

I ricercatori hanno commentato che le loro scoperte forniscono un'ulteriore conferma del rapporto fra la vitamina D e la prognosi per il cancro.

Studi precedenti avevano ipotizzato che la vitamina può proteggere dal cancro limitando la riproduzione cellulare fuori controllo e ostacolando la formazione di nuovi vasi sanguigni al tumore.

Fonte:
Yahoo News. 7, 2008
Proceedings of National Academy of Sciences January 7, 2008


Articolo collegato dall'archivio di Naturmedica (54):
Le creme solari sono una protezione per il cancro della pelle?
http://www.naturmedica.com/index.php?mod=content&cat=CONTENT&livello=subsub&padre=59&ID=138&lang=IT

-----------------

La Chiropratica: Una Medicina Olistica.
Intervista Con Il Chiropratico Dottor Robert Morrison:

Cos'è la medicina olistica?
La medicina olistica è basata sulla legge di natura secondo cui un'unità si compone di diverse parti tra loro interdipendenti. Il nostro pianeta è costituito da un insieme di sistemi, aria, terra, acqua e da specie animali e vegetali.
Se si vuole salvaguardare la vita sulla Terra, i singoli sistemi non possono essere disgregati, poichè ciò che viene ad accadere ad uno di questi agisce e si ripercuote su tutti gli altri.
Negli stessi termini, un individuo è da considerarsi un'unità composta da più parti tra le quali sussiste una strettissima interconnessione: la parte fisica, quella mentale, l'emotiva e la spirituale.
Allorché uno degli elementi non esplica la sua funzione ottimale, tale squilibrio-alterazione va ad influire sugli altri apparati della persona.

Quali sono le origine storiche della medicina olistica?
Bisogna risalire a ben 5.000 anni fa, alle tradizioni di Cina ed India, in cui gli antichi metodi di cura ponevano in sommo rilievo il principio di una vita sana in armonia con la natura.
L'aggettivo olistico è stato coniato nel 1926 dallo statista e filosofo sudafricano Jan Smuts, ma bisogna attendere gli anni settanta per assistere alla effettiva divulgazione di questo termine, divenuto poi di uso comune.
Ai giorni nostri, negli Stati Uniti ed in altri paesi occidentali, moltissime Compagnie di Assicurazione prevedono il rimborso per tali prestazioni terapeutiche, non solo per la loro dimostrata efficacia, ma perchè spesso nel trattare lo specifico problema risolvono anche disturbi collaterali.

Quali sono i cardini della visione olistica?
  1. Visione globale dell'uomo,
  2. Sintesi finale di mente, corpo e spirito
  3. Persona e non malattia
  4. Ricerca della salute
  5. Causa e non sintomo
  6. Sistemi e non organi
  7. Persona ed ambiente
  8. Riequilibrare invece che curare
  9. Stimolare l'autoguarigione.

In che cosa la metodica di approccio della medicina olistica differisce dalla medicina convenzionale?
Hai mal di testa? Ecco qui, prendi questo. Stronca il dolore. Non funziona? Allora proviamo qualcosa di più potente.
Questo è l'approccio della medicina convenzionale.
Come dire, disattiviamo la spia della benzina quando lampeggia. Il malessere è passato ma il problema permane, ed è probabilmente destinato a peggiorare a meno che non ci si decida ad individuarne la causa e ad affrontarlo alla radice.
Gli specialisti della medicina olistica mirano sì alla eliminazione dei sintomi, ma si spingono oltre: si servono dei sintomi stessi come strumenti di indagine per arrivare alla soluzione del problema.
Per il professionista della medicina olistica è consuetudine operare in stretta collaborazione con il paziente. Svolge un ruolo di guida per il paziente, nella prospettiva di individuare le correzioni più adatte a migliorare e poi mantenere il benessere ripristinato.
Questo approccio risulta diverso da quello della medicina tradizionale, in base alla quale il medico interviene solo dopo che vi sia stata una manifestazione di sintomi. Solo in seguito li tratta ricorrendo alla somministrazione di medicinali, o in casi più gravi alla chirurgia, prescindendo da un coinvolgimento attivo e consapevole del paziente.

Sta insinuando che dovrei smettere di rivolgermi al mio medico di famiglia?
Affatto. Un approccio terapeutico di tipo olistico non si impone come esclusivo, non comporta l'abbandono della medicina tradizionale.
Ma com'è che con i livelli di tecnologia che abbiamo raggiunto nel 21° secolo, la medicina convenzionale si rivela generalmente fallimentare rispetto a problemi tanto comuni come mal di testa, mal di schiena, stanchezza?
La situazione che si è creata può essere così descritta: il grado di competenza che si è raggiunto fa sì che i medici abbiano conseguito livelli elevatissimi di specializzazione, ma è come dire che ciascuno ha acquisito la conoscenza massima in un'area di sapere limitata.
Questo è un risultato fantastico per far fronte alle situazioni maggiormente critiche, ma si dimostra disastroso per la gran parte dei problemi di salute ordinari. In questi casi infatti, le cure sono più nocive della patologia stessa.

D'accordo, penso di aver capito i principi cardine della medicina olistica. Le chiedo però chi sono gli specialisti della medicina olistica? Che requisiti hanno? Possono essere considerati effettivamente dei dottori?
Le faccio allora degli esempi. Tra i professionisti delle terapie olistiche rientrano i chiropratici, gli agopunturisti e gli omeopati. E' importante tuttavia sottolineare che anche un medico "convenzionale" come per esempio un dentista, un ginecologo, un veterinario può benissimo aderire ai principi olistici.
Si può dire che molti professionisti in campo olistico hanno una laurea in medicina, ma non tutti. Dipende soprattutto dal paese in cui si sono formati e dalle leggi che nel paese di provenienza regolamentano la disciplina di cui stiamo trattando. La migliore cautela che mi sento di consigliare è verificare l'effettiva competenza del professionista a cui ci si affida, prima di sottoporsi ad una terapia.

Bene, mi ha convinto. Potrei decidere, per me stessa di rivolgermi ad uno di questi professionisti, sperimentare...Ma i miei figli...dovrei sentirmi sicura se scegliessi di portarli da un medico olistico?
Perché no? É forse salutare somministrare ad un bambino che soffre di forme infettive croniche alle orecchie o alla gola dosi di antibiotici?
I medici si ostinano continuamente a prescrivere trattamenti antibiotici per le infezioni alle orecchie, nonostante l'Agency for Helathcare Research and Quality - AHRQ * abbia ufficialmente dichiarato che vi sia un'estrema carenza di prove a supporto del loro efficace utilizzo.
In molti casi i farmaci si rivelano più nocivi che benefici, scatenando effetti collaterali, l'antibiotico-resistenza e una serie di infezioni difficili da debellare e recidive.
Conducendo un'indagine secondo la metodica olistica, si riesce ad appurare che molto frequentemente la causa del malessere lamentato dal paziente non è il microorganismo di per se stesso, bensì l'incapacità di quel paziente, del suo corpo a far fronte a quel determinato microorganismo.
Se fosse davvero il microorganismo il fattore determinante il problema, non ne sarebbero forse affetti tutti i bambini?
Ed allora perchè non orientarsi sulla scelta di rinforzare il sistema immunitario del bambino ricorrendo ad uno dei molteplici metodi olistici? Qual è la causa che sta alla radice dell'affezione? Cosa determina l'indebolimento del sistema immunitario, un'intolleranza verso uno o più alimenti o un qualche altro fattore?

Come e dove trovano applicazione i principi della medicina olistica nella sua attività di chiropratico?
Il ruolo svolto dai chiropratici è nettamente differente da quello esercitato dai medici "convenzionali" anche se, sotto alcuni aspetti, possono essere ravvisate delle similarità.
Se da un lato noi chiropratici siamo considerati degli specialisti nella cura della colonna vertebrale e delle disfunzioni neuro-muscolo-scheletriche. Dall'altro lato, è assai frequente che i pazienti si presentino da noi lamentando un'ampia varietà di malesseri, con la speranza che possiamo fornire loro approcci e metodi terapeutici alternativi.
La nostra è davvero una posizione particolare, unica. Facciamo l'esempio di un otorinolaringoiatra: è, ed è ritenuto tale, uno specialista delle patologie alla gola, naso, orecchio. Non è verosimile ipotizzare che un paziente si rivolga a lui lamentando malesseri come un dolore alla gamba, e si aspetti la diagnosi e la cura del disturbo.
Al contrario, nello studio del chiropratico questa è una situazione che si verifica alquanto di frequente, posto che noi siamo professionisti che operano secondo un approccio olistico.

I chiropratici prescrivono medicinali?
No. Un altro aspetto peculiare della chiropratica è la sua autoimposta limitazione rispetto all'utilizzo della farmacologia. Ecco che il chiropratico deve saper attingere alla più ampia gamma di risorse, soprattutto quando si trova ad affrontare casi clinici caratterizzati dalla presenza di forti dolori.
In armonia con principi olistici, il chiropratico si focalizza sulla prevenzione, fornendo tutte le indicazioni finalizzate ad un corretto stile di vita. Ben si comprende come questo approccio sia diametralmente opposto rispetto ai metodi tradizionali che si basano sulla prescrizione sistematica di farmaci e creano un effetto di dipendenza. L'operato della chiropratica riesce pertanto a minimizzare l'urgenza del ricorso a terapie invasive, la cui somministrazione dovrebbe essere limitata ai casi di assoluta necessità.

In quali casi i bambini possono trarre beneficio dalla chiropratica, mi può fare qualche esempio?
Essendo specialisti nella cura dei disturbi neuro-muscolo-scheletrici, gli adolescenti con problemi a livello posturale, ad esempio cifosi, scoliosi o genu valgo, traggono nella maggioranza dei casi benefici eccezionali dalle cure chiropratiche. Ormai sono molti i genitori divenuti consapevoli che queste problematiche vanno affrontate quando ancora il bambino è nella fase di crescita. Infatti, la correzione in età adulta di tali squilibri posturali diviene assai difficile, se non addirittura impossibile.

Qual è l'approccio tipico del chiropratico nella cura dei pazienti?
Il chiropratico ha una solida formazione medica di cui senz'altro si serve nell'esame del paziente, ma che integra in base ad una metodica di indagine di tipo olistico. Per esempio, di fronte al caso clinico di un problema cronico al ginocchio, il chiropratico concentra il suo esame sulla persona con il problema al ginocchio, non limitandosi alla parte ove è localizzato il disturbo.
Ciò significa che procede con un'anamnesi accurata, un'indagine attenta che comprende i precedenti fisiologici e patologici del paziente, gli eventuali traumi subiti, le abitudini alimentari e l'attività fisica. Effettua test ortopedici e neurologici rivolti a verificare le condizioni della struttura e le funzionalità, può eventualmente prendere visione dei vari esami diagnostici come raggi x e risonanza magnetica, e altri esami clinici.

E cosi' va sostenendo che la chiropratica e la kinesiologia sono efficaci ai fini della guarigione?
Quando le persone mi dicono "grazie Dott. Morrison per aver guarito il mio disturbo alla ...", sono solito far notare che sì, io posso aver compiuto la correzione adeguata, ad esempio attraverso il riallineamento della colonna o stimolando i riflessi o i punti dell'agopuntura, ma non va visto in me l'autore della guarigione. Semplicemente ho aiutato il corpo a risanare se stesso. É la natura la vera artefice della guarigione.

*Agenzia federale costituita in USA nel 1989 con lo scopo di promuovere la qualità, l'appropriatezza e l'efficacia dei servizi sanitari









*************************************
Continua l'iniziativa " TERAPIE NATURALI, DOVE? ". Stiamo cercando di costruire un database che sarà a disposizione degli abbonati che chiedono di conoscere se nella propria zona di residenza ci siano medici, centri od operatori sanitari orientati alla medicina naturale. Il nostro obiettivo è quello di creare un database dove inserire gli operatori suddivisi per provincia o regione e per specializzazione: omeopatia, chiropratica, pranoterapia, agopuntura, riflessologia, ecc. oppure per patologie trattate. Il vostro contributo quindi è determinante per poter fornire, a chi ne ha bisogno, la possibilità di una scelta il più possibile compatibile con le proprie esigenze. Chiediamo a chi è interessato ad essere inserito negli elenchi di farci sapere nome cognome, indirizzo, telefono e specializzazione. Chiediamo anche il contributo degli abbonati che possono proporre al proprio naturopata che forse non ci conosce ma che potrebbe essere interessato all'inserimento nel nostro database.
Giustamente è stato fatto notare che i medici non possono farsi pubblicità o descrivere la propria attività se non con la sola specializzazione.
Riteniamo che la forma scelta può non essere considerata pubblicità in quanto il database non sarà visibile liberamente su internet, sarà ad esclusivo uso dei lettori di Naturmedica, che potranno richiederci il nominativo di un operatore di zona.
Grazie.
Potete inviare i dati al seguente indirizzo:

mailto:naturm@naturmedica.com
***********************************
------------
INDIRIZZI AMICI
------------

NATURVITAE http://www.naturvitae.com

Scegli il meglio per la tua salute.

Argento colloidale, CMO (cetilmiristoleato), glucosamina e condroitina solfato, MSM (metilsulfonilmetano).

Erbe dall'Amazzonia: graviola max (32% componenti attivi in più rispetto alla graviola), N-Tense, guacatonga, camu-camu, maca, uncaria tomentosa, chanca piedra, jergon sacha, cha de bugre , piri-piri, jatoba, sangre de grado, pau d'arco, ecc.

Fra le novità e conferme segnaliamo:

Crema Progesterone Naturale: un aiuto per una serena menopausa, per PMS e osteoporosi.
Linea Alta Cosmetica Naturale: nuovi prodotti, non testati su animali, no componenti chimici.

Le conferme:

CMO Plus: nuova formula! Ora gli enzimi digestivi sono contenuti nella capsula assieme al cetilmiristoleato e selenio.

Huanarpo macho: in Sud America è definito il Viagra peruviano.

Hair Support: miscela di erbe della foresta amazzonica utile per favorire la crescita dei capelli.


http://www.naturvitae.com

per info: info@naturvitae.com

=====================================

Troverai alcuni articoli di naturmedica e altri interessanti anche nel sito:

http://www.armonics.net/civilta/med_nat_el.html

====================================

Oltre ad alcuni dei nostri, troverai altri interessanti articoli su:

http://facs.doing.it

=====================================

Il portale della principale comunità italiana di
appassionati e professionisti del biologico, che si propone di
analizzare la realtà di tutti i giorni avendo una visione ecocompatibile.

http://www.naturanetwork.it/


********************************
=====================================

AVVERTENZA: Le informazioni contenute in Naturmedica sono fornite solo a
scopo educativo. Non si intende fornire suggerimenti per diagnosi o
trattamento di malattie. In caso di bisogno consultare il proprio medico.
----------------------------------------
Se vuoi comunicare con noi per commenti, critiche oppure
vorresti veder pubblicato un tuo articolo, clicca l'indirizzo:

mailto:naturmedica@naturmedica.com
saremo felici di pubblicare scritti di interesse generale.

------
Per cancellare la tua iscrizione vai al campo "newsletter" del sito:
http://www.naturmedica.com
inserisci l'indirizzo email che vuoi cancellare e clicca il comando "cancellami"

Per cambiare indirizzo email, spedire un'email a: naturmedica-change@mail-list.com
con il tuo vecchio indirizzo nel campo Oggetto:
Oppure vai sul sito, inserisci il nuovo indirizzo e cancella quello vecchio


Articoli correlati
Numero 106

 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'