Chi siamo  |  Link amici  |  Contatti  |  Forum  |  Cerca
Home > Archivio > Newsletter > Numero 100
Cosa Fare Per:

Rimedi Naturali:


Archivio
Newsletter
In questo numero: - Calcio. Il grande inganno. - Alzheimer. Si può prevenire?
CALCIO. IL GRANDE INGANNO

Per anni ci è stato detto che dovremmo assumere più calcio per avere ossa più forti. Le autorità sanitarie hanno innalzato la RDA (dose alimentare giornaliera raccomandata) da 500 milligrammi a 1000mg.

Con tutto il calcio che le donne stanno assumendo, si potrebbe pensare che l'osteoporosi possa essere stata sconfitta. Ma non lo è affatto. Infatti è in continuo aumento.
Diversi studi hanno dimostrato che 9 donne su 10 dopo la menopausa hanno un grado variabile di osteoporosi. Ogni anno più di un milione di donne soffrono per fratture ossee.

Nonostante tutti i messaggi che esortano le donne a bere più latte ed assumere più calcio, il problema non migliora. Non stanno assumendo poco calcio..... ne assumono troppo!

Ci sono alcuni fatti incontestabili:

-le donne americane hanno uno dei livelli di consumo di calcio più alti al mondo. Hanno però una delle più alte percentuali di osteoporosi

-le donne dell'India e Asia consumano appena una piccola frazione rispetto alle americane ma raramente si ammalano di osteoporosi o artrite

-non importa quanto calcio si assume, il calcio non può essere assorbito nelle ossa senza l'aiuto del magnesio.

Gli esperti ritengono che le donne occidentali (anche quelle che prendono integratori minerali) hanno una deficienza di magnesio. Ciò significa che per la maggior parte delle donne il calcio che stanno assumendo non viene assorbito.

Cosa succede a quel quantitativo extra di calcio che non viene assorbito?

Un po' si fissa nei muscoli provocando una loro anormale contrazione, spesso provocando crampi muscolari e dolore "inspiegabile". Altro si attacca alle articolazioni, dove può provocare artrosi.
Un po' si accumula nei reni dove può provocare calcoli. Può, inoltre, accumularsi nelle arterie dove forma depositi di placca che contribuiscono all'insorgenza di malattie cardiovascolari.

Perciò, se si vuole prevenire questi disturbi, si dovrebbe prendere una quantità doppia di magnesio rispetto a quella di calcio.

Ecco alcuni benefici che il magnesio può portare al nostro organismo.

- Inverte l'osteoporosi.
Diversi studi hanno dimostrato che il magnesio non solo rallenta la perdita di massa ossea ma in effetti inverte il processo. In uno studio condotto dal dr. Guy Abraham si è passati dalla somministrazione di calcio a quella di magnesio a diverse centinaia di donne. Risultato: le partecipanti hanno riscontrato un aumento della densità ossea in media dell' 11%.

Se si considera che le donne dopo la menopausa perdono circa l'1% di massa ossea annualmente, significa che le donne dello studio hanno recuperato decenni di perdita ossea.

-Previene le malattie cardiache.
Le malattie cardiache sono il killer numero uno delle donne. Come hanno dimostrato alcuni studi, la maggior parte delle persone colpite da infarto hanno una deficienza di magnesio. E' giù stato detto che il magnesio impedisce al calcio di accumularsi nelle arterie. Ma questo è solo l'inizio. Questo minerale aiuta anche a mantenere il battito cardiaco regolare. Ecco come:

il magnesio favorisce il rilassamento muscolare, mentre il calcio ne provoca la contrazione. Perciò, mentre un appropriato equilibrio di calcio e magnesio fa sì il muscolo cardiaco funzioni correttamente, un eccesso di calcio può provocare un eccesso di contrazioni, portando agli spasmi muscolari conosciuti come attacco cardiaco.

La comunità medica internazionale è da tempo a conoscenza degli effetti pericolosi dell'eccesso di calcio sul muscolo cardiaco. E' per questo che la maggior parte dei rimedi per le malattie cardiache siano i farmaci bloccanti dei canali del calcio, sostanze che bloccano l'entrata del calcio nel cuore.

Forse non dovremo attendere che il nostro medico tenti di salvarci la vita con queste pericolose medicine. Possiamo proteggere il nostro cuore prendendo subito il magnesio.

La prestigiosa rivista statunitense American Heart Journal lo definisce " il bloccante naturale dei canali del calcio".

ULTERIORI BENEFICI

- Porta sollievo per le emicranie....insonnia.... depressione ....e altro ancora.

Combattere l'osteoporosi e prevenire le malatie cardiache e l'artrite sono solo la punta dell' iceberg di questo versatile nutriente. Alcuni studi hanno dimostrato che il magnesio è anche efficace nel risolvere emicranie, insonna, depressione, ipertensione, mal di schiena, costipazione, calcoli renali, fatica cronica e sindrome pre-mestruale. In questo'ultimo caso aiuta a combattere la voglia di cibo: non è casuale che molte donne hanno voglia di cioccolato prima e durante il ciclo mestruale. La sindrome pre-mestruale è provocata da bassi livelli di magnesio.... ed il cacao è uno dei cibi più ricchi di magnesio conosciuti.

Abbiamo già parlato altre volte di questo importante minerale:

http://www.naturmedica.com/1news.asp?nyhetsID=252
http://www.naturmedica.com/1news.asp?nyhetsID=310

=====================================

Continua l'iniziativa " TERAPIE NATURALI, DOVE? ". Stiamo cercando di costruire un database che sarà a disposizione degli abbonati che chiedono di conoscere se nella propria zona di residenza ci siano medici, centri od operatori sanitari orientati alla medicina naturale. Il nostro obiettivo è quello di creare un database dove inserire gli operatori suddivisi per provincia o regione e per specializzazione: omeopatia, chiropratica, pranoterapia, agopuntura, riflessologia, ecc. oppure per patologie trattate. Il vostro contributo quindi è determinante per poter fornire, a chi ne ha bisogno, la possibilità di una scelta il più possibile compatibile con le proprie esigenze. Chiediamo a chi è interessato ad essere inserito negli elenchi di farci sapere nome cognome, indirizzo, telefono e specializzazione. Chiediamo anche il contributo degli abbonati che possono proporre al proprio naturopata che forse non ci conosce ma che potrebbe essere interessato all'inserimento nel nostro database.
Giustamente è stato fatto notare che i medici non possono farsi pubblicità o descrivere la propria attività se non con la sola specializzazione.
Riteniamo che la forma scelta può non essere considerata pubblicità in quanto il database non sarà visibile liberamente su internet, sarà ad esclusivo uso dei lettori di Naturmedica, che potranno richiederci il nominativo di un operatore di zona.
Grazie.
Potete inviare i dati al seguente indirizzo:

mailto:naturm@naturmedica.com

===================================

ALZHEIMER, SI PUO' PREVENIRE?

Il morbo di Alzheimer è una triste e devastante malattia. Si prevede che nell'arco della prossima generazione triplichino i casi nel mondo così da renderlo indubbiamente un grosso problema a livello planetario. Una malattia sicuramente non facile da trattare e da prevenire anche se sembra che tramite una corretta alimentazione e stili di vita FORSE possiamo perlomeno ritardarne l'insorgenza.

Gli anziani che mangiano alimenti ricchi di acido folico, che si può trovare in molte verdure a foglia verde, possono ridurre della metà il rischio di sviluppare la malattia.
Questa forma di prevenzione può possibilmente portare a tenere "in attesa" l'Alzheimer. In ogni caso, non esiste ancora un terapia preventiva.

Uno studio di 10 anni ha dimostrato che le persone che consumano almeno 400 microgrammi di acido folico al giorno hanno ridotto del 55% il rischio di contrarre la malattia.

L'acido folico riduce i livelli di omocisteina nel sangue, una sostanza che può danneggiare le cellule cerebrali.

Gli alimenti ricchi di acido folico sono tutte le verdure a foglia verde (specialmente verde scuro) broccoli, spinaci, fagioli, germe di grano, grano integrale, lievito e lievito di birra, orzo, piselli secchi, riso integrale, banane, fragole, arance, agnello, carne bovina, fegato, interiora, maiale, salmone, tonno.
Alzheimer Association 08/2005.

Oltre all'assunzione giornaliera di acido folico, alcuni studi consigliano di esercitare regolarmente sia il fisico che la mente, la rimozione del mercurio dall'organismo (vedi otturazioni dentali) tramite adeguati metodi di disintossicazione evitando tutte le fonti che contengono alluminio e/o mercurio: deodoranti antitraspiranti, alcuni farmaci antiacidi, i vaccini anti-influenzali e purtroppo anche alcuni tipi di pesce che vivono in mari contaminati.



**********************************
INDIRIZZI AMICI
**********************************

NOVITA' PER UN AMBIENTE MIGLIORE.
Potenza e accelerazione migliori per gli autoveicoli.
Eliminazione quasi totale di tutte le emissioni di scarico nocive.
Aumento del rapporto Km/litro (10-20% e anche di più).
Un sistema carburante più pulito e lubrificato.

http://www.bisiak.myffi.biz



Articoli correlati
Numero 78
Numero 10
Numero 101
Numero 102
Numero 5
Numero 50
Numero 58

 
LINK SPONSORIZZATI



Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'naturvit_natur'@'localhost' (using password: YES) in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 128

Warning: mysql_select_db() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 129

Warning: mysql_query() expects parameter 2 to be resource, boolean given in /home/naturmed/public_html/include/funzioni.php on line 153
Peccato! query fallita:
  • errorno=0
  • error=
  • query=SELECT * FROM tbl_catalogo_prodotto WHERE online='Y'